Domenica 3 Marzo, aggiornato alle 17:12

VIDEO – Caro autobotte, la protesta arriva a Porta Terra. Carmelo Scanu chiede un incontro, gli aumenti del 100% sono esagerati

VIDEO – Caro autobotte, la protesta arriva a Porta Terra. Carmelo Scanu chiede un incontro, gli aumenti del 100% sono esagerati

Lo aveva promesso Carmelo Scanu, e questa mattina ha mantenuto la parola, la protesta è arrivata nei gradini esterni della sede del Sindaco in piazza Porta a Terra.
Una trentina di residenti nell’agro algherese si sono ritrovati proprio nella sede del primo cittadino di Alghero perché vogliono che il tema per loro molto caldo, del costo per rifornimento di acqua potabile con autobotte comunale venga ri discusso.

CARMELO Scanu a capo di questi cittadini che risiedenti tutti  nell’agro, contesta gli aumenti del 100% nel rifornimento idrico con autobotte  e arriva a dire che si trattava di persecuzione nella sua missiva inviata al primo cittadino nell’agosto 2023 (LEGGI). Trascorsi quattro mesi senza parola alcuna, la voglia di farsi sentire, di far sentire le proprie ragioni, è arrivata nella sede istituzionale. Un’assemblea all’aria aperta,  nel corso della quale ha spiegato non solo ai presenti, ma anche ai curiosi che si sono fermati ad ascoltare,  che il Comune di Alghero  fa pagare salatamente il servizio a questi cittadini che risiedono nell’agro.
sembra davvero –  aveva affermato Scanu-  un piano strategico, così diabolico, nell’accanimento nei confronti degli utenti del servizio di rifornimento idrico mezzo autobotte per cui in spregio a qualunque criterio di buon senso e di rispetto per noi cittadini considerati di serie B si scegli con leggerezza ed assoluto disinteresse dei nostri confronti di portare avanti il progetto di aumentare progressivamente il costo della fornitura dell’acqua. oggi il contributo  a carico dell’utenza è attestato intorno ai 70 €

Ripercorre la storia Carmelo Scanu, partendo dal 2010, esattamente 13 anni fa quando sindaco di Alghero era Marco Tedde, e vicesindaco e all’attuale sindaco Mario Conoci, che anch’esso partecipò alla delibera del 2009 che porto la quota a 77 € il contributo per ogni viaggio di autobotte. Dopo le proteste dei residenti nell’agro, in un incontro a Sant’Anna, ricorda sempre Carmelo Scanu, in un momento di ravvedimento il sindaco Tedde ci incontrò e organizzò un incontro e partecipammo alla riunione come associazione cittadini agro algherese. Quell’atto era stato rivisitato e il prezzo congruo portato a circa 34 euro.

Al fianco dei manisfestanti, a loro sostegno il Consigliere Comunale del Pd Mimmo Pirisi, che sin dal primo momento sostiene una causa, a suo dire, giusta e portata avanti con argomenti condivisibili.

Si riuscirà a trovare un punto di incontro? E sopratutto ci si potrà incontrare con i Dirigenti del settore per trovare una via d’uscita su  un tema che come si vede è molto sentito.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi