Venerdì 3 Febbraio, aggiornato alle 23:14

Marco Di Gangi difende la propria posizione: c’era pronta una mozione, la minoranza sia concreta e meno confusionaria

Marco Di Gangi difende la propria posizione: c’era pronta una mozione, la minoranza sia concreta e meno confusionaria

La minoranza di centrosinistra all’opposizione, è all’attacco sulle linee Guida del Piano del Parco approvate dall’Assemblea, dopo che il direttivo cittadino di FdI in una nota chiedeva  al Sindaco e al Presidente del Parco e alla stessa Assemblea di voler “garantire un processo di partecipazione della comunità locale da attuarsi tramite una commissione paritetica da costituire in seno alla stessa Assemblea del Parco con un rappresentante per gruppo politico che potrebbe corrispondere al capogruppo dell’ omologo gruppo consiliare” (LEGGI)Una richiesta giudicata dall’opposizione non in linea con la posizione assunta dal  componente del CdA in seno al Parco Adriano Grossi, che durante l’Assemblea sul tema non ha proferito parola. L’opposizione si è spinta a fondo, chiedendo al Coordinatore cittadino di dimissionare  l’esponente del suo partito. Ora arriva da parte del coordinamento cittadino, a firma di Marco Di Gangi,  una specifica, contenuta nella nota che di seguito vi proponiamo. Si legge:

 

“L’unica commedia è quella recitata dalla minoranza in Consiglio Comunale. Minoranza sbilanciata e ipermetrope, che al solito non coglie il punto di ciò che guarda.
La nota del direttivo di Fratelli d’Italia è chiarissima e difficile da fraintendere.
Riguardo l’approvazione delle linee guida da parte dell’Assemblea e non certamente da parte del Consiglio Direttivo abbiamo esplicitato i dubbi del nostro gruppo in proposito. Al riguardo era stata predisposta una mozione sospensiva della deliberazione delle linee di indirizzo che i nostri rappresentanti nell’Assemblea del Parco non sono riusciti a presentare in quella occasione perché impossibilitati a partecipare per cause indipendenti dalla loro volontà.
Alla richiesta di aprire una fase di ascolto e di partecipazione della comunità locale sul Piano del Parco, indirizzata ai vertici del Parco e alla sua Assemblea (che è l’organo deliberante e ne determina l’indirizzo politico) il Consiglio Direttivo dello stesso Parco ha invece risposto in tempi brevissimi, programmando una serie di incontri finalizzati a garantire la più ampia partecipazione della comunità locale. Esattamente quanto da noi richiesto.

Ancora, accogliamo positivamente il favore del Consiglio Direttivo alla proposta inviata per il tramite del Parco ai membri dell’Assemblea per la costituzione di una commissione paritetica che approfondisca ogni fase di elaborazione del piano in perfetta sintonia con le norme in materia.
Questo razionalizzerebbe l’attività inerente al Parco rispetto alle Commissioni consiliari.
Per la sensibilità dimostrata ringraziamo tutto il Consiglio Direttivo e, specificamente il nostro rappresentante, Adriano Grossi.
Noi coopereremo certamente affinché la partecipazione e il coinvolgimento delle borgate e degli altri soggetti interessati vengano pienamente e concretamente garantiti.
Il Piano del Parco non può essere liquidato da poche persone, senza un confronto schietto e diretto con la comunità coinvolta: sarebbe un errore insanabile che contribuirebbe a far sentire il Parco solo un’imposizione e non una reale opportunità di salvaguardia ambientale e di valorizzazione sostenibile del suo territorio.
Invitiamo, infine, la minoranza ad essere altrettanto concreta e assai meno confusionaria, ma anche ad una maggiore prudenza ed accuratezza. Sempre più frequentemente, infatti, prende male la mira, sbaglia finanche bersaglio, colpendo chi non deve colpire, sempre più incapace di cogliere nel segno”.

Per il Direttivo Cittadinofirma la nota 
Il coordinatore Marco Di Gangi


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi