Mercoledì 27 Ottobre, aggiornato alle 12:15

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Di Punta Giglio oggi ne parla il Fatto Quotidiano, la destinazione d’uso è centrale

Di Punta Giglio oggi ne parla il Fatto Quotidiano, la destinazione d’uso è centrale

Oggi di Punta Giglio, dei lavori dell’intervento delle rifunzionalizzazione dell’ex caserma, se ne occupa il Fatto Quotidiano( https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/08/10/sardegna-il-progetto-per-lalbergo-nel-parco-naturale-punta-giglio-e-il-trucco-della-destinazione-duso-come-semplice-foresteria/6287126/). Un articolo di Luigi Franco  affronta il problema. Legami politici della Cooperativa il Quinto Elemento, procedure di finanziamento, con nomi di soci sovvenzionatori.

Si leggono tutta una serie di particolari, molti dei quali noti, e il  suo iter amministrativo, compreso quello che il Fatto Quotidiano definisce “trucco”, riferito alla destinazione d’uso del bene. L’articolo ripercorre la genesi dell’intervento, fornisce particolari e soprattutto mette dentro nomi, di persone molto note e potenti nella vita politica milanese.

L’articolo offre lo spunto a tutti, di farsi un’idea nel bene e nel male, del progetto ora in dirittura d’arrivo,  l’argomento trattato con particolari, che si succedono, e offrono spunti di riflessione, verso un procedura, ora oggetto di dura opposizione. Se il cuore del tema è: c’era bisogno di una variante urbanistica  per attuare l’Intervento? La risposta che se ne ricava, a leggere l’articolo,  è ancora e ulteriormente legata a quella giustificazione inziale : “Dal momento che la struttura si configura come foresteria/casa per ferie l’intervento non richiede un cambio di destinazione d’uso sostanziale, mantenendo la stessa categoria funzionale che aveva in passato, quando veniva utilizzata per offrire alloggio e ristoro ai militari, oggi è semplicemente cambiato il soggetto, da alloggio per militari diventerà alloggio per i turisti”. Questo si legge nel Provvedimento Unico n.2749 dell’Ottobre 2020 sottolineato dal Fatto Quotidiano. Concetto centrale nell’articolo.

Ci si chiederà quale sia la novità? Novità per chi conosce l’iter autorizzativo dell’intervento, nessuna, ma notevole se rapportata alle uscite di questi giorni in materia, dove per bene che vada, illustri figure nel campo  scientifico e della comunicazione, hanno espresso pareri interpretando la visone e le sensazioni che l’intervento ha restituito: bello e ordinato, nessun ecomostro!(LEGGI)

Su Punta Giglio, nel cuore del Parco di Porto Conte, si sta consumando una guerra di comunicazione, che spesso parla di sentimenti ed emozioni, raramente osservando, analizzando e leggendo gli atti. Chi parla senza conoscere gli atti, si imbatte in scivolate degne di chiacchere fra due amici al bar.

Il quadro d’insieme oggi è completo, l’intervento eseguito è avvenuto secondo le prescrizioni. Le prescrizioni discendono anch’esse dall’iter autorizzativo. L’autorizzazione alla rifunzionalizzazione parte da un presupposto, avversato duramente da chi si oppone, ovvero che l’intervento senza variante urbanistica sarebbe stato possibile solo mantenendo la stessa categoria funzionale che aveva in passato: era un punto di alloggio e ristoro per i militari.

Basterà questo, a chi oggi si sta occupando delle indagini (LEGGI), per verificare che la procedura sia avvenuta nella maniera corretta e in osservanza delle prescrizioni, che nel mentre sono intervenute in questa area diventata , area Sic e Zps in un Parco Regionale? Tutto qui, niente di più e niente di meno.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi