Giovedì 25 Luglio, aggiornato alle 13:57

Il Gallura Buskers Festival atterra per le vie di Santa Teresa

Il Gallura Buskers Festival atterra per le vie di Santa Teresa

Risate, teatro di strada, musica, divertimento ed emozioni ritornano a Santa Teresa Gallura. Dal 10 al 13 luglio il mondo incantato del Gallura Buskers Festival atterra per le vie del suggestivo centro storico con i migliori artisti di circo contemporaneo dall’Italia e dal mondo. Giocolieri, clown, acrobati, illusionisti, musicisti, porteranno il fantastico, surreale e coloratissimo nuovo mondo circense, in uno dei gioielli più belli dell’isola, incastonato nell’Alta Gallura tra le nuance celesti del mare e le spiagge bianchissime, e ancora storia, tradizioni e gli affascinanti siti archeologici. La 12° edizione del festival con le eccellenze nazionali ed internazionali, organizzato dall’associazione Dietro le Quinte e diretto da Alberto Pisu, vedrà protagonisti tanti straordinari artisti e compagnie provenienti dalla Spagna, Francia, Malesia e Taiwan, Cile, Australia, Regno Unito, Italia e Brasile. Una prospettiva a colori sul mondo dove artisti, pubblico di piccoli e adulti, si incontrano, interagiscono e dialogano, abbattono i confini, condividono emozioni e momenti di spensieratezza.

Tutte le sere dal 10 al 13 luglio, a partire dalle 21.15 fino alle 24.00, tanti spettacoli in Piazza Vittorio Emanuele I, in via XX Settembre e in via Cavour, e poi ancora quelli itineranti, tra sketch irresistibili, ginnastica acrobatica, magia, teatro burlesco, energia comica, espressività artistica e numeri unici ed emozionanti. Ecco gli artisti di questa attesa edizione. Txema Muñoz (Spagna) e i suoi inganni teatrali: le sue storie sono diverse, me le emozioni sono le stesse in ogni parte del pianeta; Pina Loches (Francia) e il suo spettacolo in cui intrepreta una ragazza pin-up che vuole andare al mare: un assolo divertente, commovente, sensibile, raffinato e retro, di clown slapstick (comicità che sfrutta il linguaggio del corpo e trovate semplici ed efficaci come ruzzoloni, cadute, ecc.); Double VHinner Dragon (Malesia e Taiwan) con le loro acrobazie impossibili portano il “Diablo” tradizionale (un particolare attrezzo di giocoleria) a livelli inaspettati, una celebrazione dell’unione e della perseveranza; la storica Compagnie Albedo (Francia) arriva al Gallura Buskers Festival con uno spettacolo itinerante, umoristico e dirompente, sotto forma di un duo di “marionette”, ovvero le due guardie del corpo Tony e Tony, in missione per tenere  al sicuro la città e i suoi abitanti; Monsieur Pif – Le Saadikh – Grand Fakir Mondial (Francia), un clown, solo, nomade, che sogna la vita degli altri, alla ricerca di incontri e piccoli piaceri. Stavolta spera di diventare un grande fachiro; Mr Dyvinets (Cile); il grande acrobata Maurizio Villaroel (Cile) – “Mistral” nello spettacolo da brivido al palo cinese “Fidati di me” che coinvolge il pubblico e trasmette un bel messaggio di positività; il Duo Tobarich, Maurizio Villaroel e Francisco Rojas (Cile), acrobati, atleti, artisti incredibili dove forza, equilibrio, estetica, e concentrazione si riuniscono per dare vita a figure di eccezionale impatto visivo; Bedlam Oz (Australia – Regno Unito), compagnia del teatro di strada fisico e visivo che anima gli spazi con stile, eleganza e grazia. Con le loro coreografie, un’incredibile energia e le interazioni ammalianti ed esilaranti, sono diventati un appuntamento fisso nei più importanti festival del mondo; Ajace (Brasile), cantante e compositrice di Bahia, mescola elementi della musica brasiliana, della popular music, dal jazz, al pop e al rock, instaurando un dialogo con gli antenati afro-bahiani. Canta temi senza tempo con una dolcezza ed espressività della voce uniche; i Mattacchioni Volanti (Italia), ovvero i fratelli Mauro e Massimo esperti in meccanica che un giorno ebbero l’idea di creare il personaggio de “La Levitazione”, ormai in giro nei più importanti festival e in giro per il mondo. Divertenti e provocatori, mettono in discussione la logica e la legge della fisica, tra illusione ottica e capolavoro in ingegneria; Toni Dimondi (Spagna) e il suo spettacolo “Kon Karma” dove quattro marionette che mescolano musica, danza e magia, trasmettono tutto il misterioso fascino dell’Oriente;

Serata esplosiva il 13 luglio dalle 23.30 in piazza Vittorio Emanuele I per i saluti finali della 12° edizione del Gallura Buskers Festival, con Didi Mazzilli e Enzo Polidoro (Italia), un duo di personaggi dalla strana natura freak, insieme alla vulcanica Mabò Band, brass band italiana che scorrazza per le strade e i palcoscenici più prestigiosi del mondo con il loro originalissimo spettacolo, e all’Ente Clown & Clown.

 

Info e programma dettagliato su www.gallurabuskers.it e nella pagina ufficiale Facebook: Gallura Buskers Festival.

 

INFO ORGANIZZAZIONE

Il Gallura Buskers Festival è organizzato dall’associazione culturale “Dietro Le Quinte”, con la direzione artistica e organizzativa a cura di Alberto Pisu, grazie al il contributo del Comune di Santa Teresa Gallura, della Fondazione di Sardegna e Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica istruzione, Beni culturali Informazione, Spettacolo e Sport.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi