Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:57

INTERNATIONAL NORA JAZZ FESTIVAL XV edizione “Women in Jazz a Pula

  • In Eventi
  • 26 Giugno 2024, 08:04
INTERNATIONAL NORA JAZZ FESTIVAL  XV edizione “Women in Jazz a Pula
Quindici anni in scena con le voci più belle del panorama mondiale. Una polifonia di volti, musica e linguaggi che, nella meraviglia del sito archeologico di Nora, anno dopo anno, non smette di solcare tracce profonde. Quindici anni di concerti per dare valore alla pratica della musica dal vivo, costruire comunità e dare slancio alle politiche culturali di un territorio da sempre vocato all’accoglienza e al turismo. 

 

Anche quest’anno, al centro del cartellone di “Women in Jazz”, ritroviamo il corpo della musica declinato al femminile secondo gli stili dei quattro Paesi di appartenenza delle artiste in scena: dal Canada arriva la rivelazione del jazz Dominique Fils-Aimé Quintet (1 agosto); dalla Svizzera “l’usignolo del gypsy-jazz” Tatiana Eva-Marie con  la sua Avalon Jazz Band (3 agosto); dalla Spagna la bella e talentuosa Cecilia Krull Quartet (8 agosto) e dall’Estonia Kadri Voorand, miglior artista femminile e miglior album jazz agli Estonian Music Awards in duo col pluripremiato bassista Mihkel Mälgand (11 agosto). Un concentrato di allegria ed energia dirompente, che riempiranno di musica, bellezza e poesia le splendide notti dell’estate di Pula. 

 

Edizione dopo edizione, l’International Nora Jazz Festival ha favorito gli scambi tra le varie regioni del mondo e conquistato il plauso di un pubblico internazionale grazie a scelte artistiche capaci di intercettare i ritmi della contemporaneità. È stato investendo costantemente su creatività e progettazione che si è riusciti a internazionalizzare una vetrina culturale made in Sardinia, fatta non solo di spettacolo e musica dal vivo ma anche di narrazioni del territorio con visite guidate nel sito storico, escursioni nella laguna, assaggi di prodotti locali (in collaborazione con l’associazione non profit Touring Club) e pacchetti turistici firmati dai resort più rinomati dell’Isola. Un appuntamento di inizio estate divenuto epicentro di valori culturali autentici, di cui oggi sono in tanti a farsi carico. 

 

Si parte giovedì 1 agosto con Dominique Fils-Aimé Quintet: nominata come artista rivelazione dell’anno da Radio Canada, Dominique Fils-Aimé è una musicista e cantante canadese dalle origini haitiane. Apparsa sulle scene nel 2010 come vocalist ha subito intrapreso una carriera da solista caratterizzata da un raffinato mix di soul e jazz. Al centro del suo lavoro, la storia della cultura musicale afroamericana che negli anni ha influenzato i generi blues, jazz e soul. Ha pubblicato una trilogia di album, ispirandosi alle icone soul degli anni ’40 e ’60 come Billie Holiday, Nina Simone ed Etta James. Dalla sua voce un panorama emotivo sorprendente, a tratti accattivante a tratti sussurrato come una preghiera.

 

Sabato 3 agosto, spazio a “l’usignolo del gypsy-jazz”, Tatiana Eva-Marie. Cantante, attrice e bandleader acclamata come la “millennial che sta scuotendo il mondo del jazz”, Tatiana è nata in Svizzera ma è di casa tra Parigi e New York. Tatiana è conosciuta in particolare come vocalist della Avalon Jazz Band, gruppo dallo stile vintage che ha raggiunto più di 70 milioni di visualizzazioni su YouTube. Spirito musicale curioso e vivace, diviso fra le radici balcaniche e le atmosfere della scena artistica parigina a cavallo tra gli anni Venti e Sessanta, la sua voce emoziona grazie a un ampio spettro di stili musicali fortemente ispirati alla musica gypsy. A Nora Jazz, Tatiana Eva-Marie arriva con un progetto nuovissimo che celebra la musica del chitarrista Django Reinhardt, l’inventore del Gypsy Jazz.

 

Giovedì 8 agosto, tocca alla bella e talentuosa Cecilia Krull salire sul palcoscenico di Nora Jazz. Divenuta nota in tutto il mondo per “My Life Is Going On”, sigla della famosa serie Netflix “La Casa di Carta” la cantante spagnola è in realtà un’artista completa, dedita ed appassionata alla musica fin da bambina. Suo padre era un pianista e sua madre una cantante. La carriera musicale di Cecilia inizia all’età di 7 anni con alcune produzioni Disney. Dieci anni dopo si innamora della musica jazz e inizia a calcare i palcoscenici di tutta Europa, lasciando sempre spazio però alla sperimentazione. Grazie all’incontro con il compositore spagnolo Manel Santisteban, rimasto colpito dalla sua vocalità raffinata e al tempo stesso potente, Cecilia ha interpretato numerose colonne sonore di successo. Il singolo “My Life Is Going On” conta più di 500 milioni di ascolti in tutto il mondo.
 
A chiudere il cartellone del quindicesimo International Nora Jazz Festival, domenica 11 agosto, tocca alla cantante, compositrice, pianista di origine estone, Kadri Voorand. Improvvisatrice carismatica, Kadri è stata premiata come Miglior artista femminile e Miglior album jazz agli Estonian Music Awards. Capace di fare musica attraverso una narrazione fortemente emotiva, combinando ritmi orecchiabili e mescolando elementi pop, jazz e folk, questa artista è dotata di una personalissima vocalità, agile ed altamente espressiva. Sul palco di Nora si esibirà in coppia con il pluripremiato bassista Mihkel Mälgand, con cui ha firmato nel 2020 l’album “In Duo with Mihkel Mälgand” pubblicato sotto la leggendaria etichetta ACT. Insieme, non mancheranno di emozionare il pubblico con un concerto ricco di improvvisazioni potenti e audaci.

 

Quattro appuntamenti di livello mondiale per un cartellone organizzato come sempre dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo, in collaborazione con il Comune di Pula, il contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica Istruzione – Assessorato del Turismo, della Fondazione di Sardegna e il supporto della Fondazione Pula Cultura. 
 
 

 

 

IL CARTELLONE
 
 
 
1 AGOSTO
Dominique Fils-Aimé Quintet (Canada)
 
Dominique Fils-Aimé: voice
Harvey Bien-Aimée: drums
Étienne Miousse: guitar
David Osei-Afrifa: keys
Danny Trudeau: bass

 

Nominata nella categoria jazz come artista rivelazione dell’anno da Radio Canada, Dominique Fils-Aimé è una musicista e cantante canadese dalle origini haitiane. Apparsa sulle scene nel 2010 come vocalist del gruppo Tuff Love Groovy Therapy, ha poi intrapreso una carriera solista caratterizzata da un raffinato mix di soul e jazz. Al centro del suo lavoro, la storia della cultura musicale afroamericana che negli anni hanno influenzato i generi blues, jazz e soul. Ha pubblicato una trilogia di album, facendo luce sulla storia della musica afroamericana, ispirandosi alle icone soul degli anni ’40 e ’60 come Billie Holiday, Nina Simone ed Etta James. Il suo album di debutto “Nameless”, pubblicato nel 2018, è un progetto musicalmente minimale, scarno, essenziale ma poeticamente e musicalmente ricco e intenso. Un album dalle sfumature blues, diventato il riferimento degli audiofili in tutto il mondo e ha portato a due spettacoli esauriti al Montreal International Jazz Festival nel 2018.
Stay Tuned!”, uscito, nel 2019 è il secondo capitolo di una trilogia inaugurata con l’album “Nameless” dove Dominique Fils-Aimé duetta con poche note di piano e la tromba nell’incendiaria jazz ballad “There Is Probably Fire”, eleva il pathos duettando con altre voci fino a raggiungere vette emotive soul-jazz di rara bellezza. Anche quando potrebbero cedere alle suggestioni pop-soul, le canzoni restano ancorate a tonalità ponderate, che chiedono attenzione e partecipazione. Il disco è stato inserito tra i 19 migliori album canadesi del 2019 dalla CBC e, nello stesso anno l’artista, è stata nominata come “Revelation in Jazz” 2019-2020 di Radio-Canada.
Nel 2021, firma il capitolo finale della sua trilogia con “Three Little Words”, un appello alla riconciliazione che ha conquistato il primo posto come album più venduto in Quebec, nel 2022, registra il tutto esaurito durante il Montreal International Jazz Festival e inizia il suo tour europeo dove si esibisce in doppio con star del calibro di Diana Krall. L’armonizzazione è una delle principali fonti di ispirazione di Dominique Fils-Aimé. Ama perdersi nel processo di creazione perché, spiega: “è una dimensione che mi porta in uno stato senza tempo”. In questo stato, sperimenta un appagamento che conferisce una qualità magica al suo lavoro: indefinibile, ma veramente autentico. Il suo quarto album intitolato “Our Roots Run Deep” è stato pubblicato lo scorso anno e vede Dominique guardarsi dentro, riflettere sul proprio panorama emotivo e spirituale, puntare alle sue radici. Creando il proprio linguaggio musicale, Dominique costruisce una varietà di strati vocali accattivanti e senza parole che sembrano mantra o preghiere, capace di calmare il sistema nervoso. Il risultato è uno spazio sonoro in cui l’ascoltatore può sentire e sognare insieme a strutture melodiche innovative.
 
3 AGOSTO 
Tatiana Eva-Marie & Avalon Jazz Band (Svizzera/Usa)
 
Definita dal New York Times “l’usignolo del gypsy-jazz”, Tatiana Eva-Marie è una cantante, attrice e bandleader acclamata come la “millennial che sta scuotendo il mondo del jazz”. Nata in Svizzera ma di casa tra Parigi e New York, Tatiana Eva-Marie è conosciuta in particolare come vocalist della Avalon Jazz Band, gruppo dallo stile vintage che ha raggiunto più di 70 milioni di visualizzazioni su YouTube. Spirito musicale curioso e vivace, diviso fra le radici balcaniche e le atmosfere della scena artistica parigina a cavallo tra gli anni Venti e Sessanta, la voce di Tatiana emoziona grazie a un ampio spettro di stili musicali, che variano dal pop anni Trenta al modern jazz, dal fascino della musica di New Orleans a una profonda connessione con il Great American Songbook. 
Ha scritto testi in inglese, francese, rumeno e romanì (la lingua delle comunità gypsy), raccontando, con ironia e poesia, il suo viaggio musicale dagli oscuri vicoli del Quartiere Latino di Parigi ai saloni chic di New York. Attraverso le lenti di questo caleidoscopio musicale, è in grado di esplorare e interpretare al meglio la musica di Django Reinhardt, Sidney Bechet, Cole Porter e altri compositori che hanno dato vita al French jazz, integrando i repertori con la ricchezza dei suoi testi originali e con un mix di arrangiamenti.
A Nora Jazz, Tatiana Eva-Marie arriva con un progetto nuovissimo che celebra la musica del chitarrista Django Reinhardt, l’inventore del Gypsy Jazz. Ma invece di concentrarsi sullo stile emblematico di Django, nel suo ultimo album Tatiana (Djangology) interpreta la musica del compositore con frasi e arrangiamenti originali. “Sono cresciuta nei circoli jazz manouche dominati da orde di chitarristi, non è stato certo facile imporsi come cantante. Un microcosmo di cui ho voluto far parte a tutti i costi… avevo solo una chance: scrivere i miei testi, raccontare le mie storie e reinventare la sua musica a mia immagine”. 
 
 
8 AGOSTO
Cecilia Krull Quartet (Spagna)

 

Cecilia Krull: singer
Loque: Double Bass
Pablo Gutierrez: Piano
Alberto Brenes: Drums
 
Bella e talentuosa, Cecilia Krull è la cantante spagnola divenuta nota in tutto il mondo per “My Life Is Going On“, sigla della famosa serie di Netflix “La Casa di Carta”. Un’artista completa, dedita ed appassionata alla musica fin da bambina. Suo padre era un pianista e sua madre una cantante, entrambi musicisti jazz. La carriera musicale di Cecilia inizia all’età di 7 anni con alcune produzioni Disney, una realtà dove continua a lavorare fino all’età di 14 anni, anche come doppiatrice. Inizia ad esibirsi molto preso in diversi festival internazionali e si innamora della musica jazz, genere in cui si specializza, lasciando sempre spazio però alla sperimentazione.
Grazie all’incontro con il compositore spagnolo Manel Santisteban, Cecilia inizia a lavorare alla stesura di diverse colonne sonore. Santisteban, rimasto colpito dalla vocalità raffinata e al tempo stesso potente della Krull, le chiede di dare voce alla versione spagnola di “Tre metri sopra il cielo“. La grande occasione arriva nel 2017, con la scrittura e l’esecuzione della colonna sonora de “La Casa di Carta”, un successo televisivo che ha portato la sua voce in ogni angolo del mondo, dall’India alla Turchia alle Filippine, passando per il Brasile, il Canada e la Francia. Recentemente è apparsa sullo schermo eseguendo il classico di Frankie Valli “Can’t take my eyes off you” e cantando la canzone simbolo della democrazia portoghese “Grandola Vila Morena“, registrata con Pablo Alboran, con la quale ha raggiunto la Top 50 della classifica di Shazam. “Nel mio repertorio jazz ho una canzone italiana che adoro – confessa l’artista ospite di NoraJazz – si tratta di ‘Estate’ di Bruno Martino. L’Italia ha cantanti bravissimi e tantissime belle canzoni. Attraverso le cover che ricevo sui social, mi rendo conto di quanto talento e cultura musicale godete nel vostro Paese”.  Oltre alle colonne sonore e alla sua passione per il jazz, Cecilia ha anche un progetto artistico personale: i suoi ultimi brani “Losing in my mind”, “Hard”, “Running” e “Out in style” (in collaborazione con il Dj e producer francese Celestal) hanno infatti anticipato “Now” il suo primo album da solista. 

 

 
11 AGOSTO
Kadri Voorand ft. Mihkel Mälgand (Estonia)
 
Cantante, compositrice, pianista di origine estone, Kadri Voorand è soprattutto un’improvvisatrice carismatica capace di fare musica attraverso una narrazione fortemente emotiva, combinando ritmi orecchiabili e mescolando elementi pop, jazz e folk. Dotata di una personalissima vocalità, agile ed altamente espressiva, Kadri Voorand si è esibita in gran parte dei paesi europei, negli Stati Uniti e in Cina. Nel 2020 con il suo ultimo album “In Duo with Mihkel Mälgand” pubblicato sotto la leggendaria etichetta ACT, Kadri ha praticamente vinto tutti i premi possibili nel suo paese d’origine, tra cui Miglior artista femminile e Miglior album jazz agli Estonian Music Awards.
Il pluripremiato Mihkel Mälgand, in scena con lei sul palco di NoraJazz, è uno dei bassisti più attivi in ​​Estonia. Con Kadri ha firmato gli arrangiamenti del suo ultimo disco “In Duo with Mihkel Mälgand” ed è anche co-autore occasionale dell’album. Insieme, grazie a un forte senso del ritmo musicale e dei momenti di improvvisazione, danno vita a un duetto molto affiatato. Le melodie pop sono combinate con improvvisazioni virtuosistiche e una tecnica raffinata. Eseguono ballate potenti e struggenti accanto a ritmi hip, accompagnati da una svolta assolutamente unica nel suono e da testi inaspettati e audaci. 

 

 

 

 
Biglietti disponibili sul sito:

 

 
Circuito Box Office Sardegna
Viale Regina Margherita 43 – Cagliari 
TEL. +39.070.657428
 
Infopoint Visit Pula 
Corso Vittorio Emanuele 28/a – Pula 
Tel. +39.070.92440332
 
Casa Frau – Uff. Inf. Turistiche Piazza del Popolo, Pula
Tel. + 39 349 167 9288
 
Prezzi:
Prezzo biglietto: 25 euro (posto unico in platea, compreso diritto di prevendita)
Sconto soci Touring Club: 23 euro (compreso diritti di prevendita)
Sconto residenti: 20 euro (compreso diritto di prevendita)
Abbonamento 4 concerti: 80 euro (compreso diritto di prevendita)
nella foto Tatiana Green Dress

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi