Sabato 20 Luglio, aggiornato alle 11:02

Evento “Parchi inclusivi, Rigenerazione Urbana e Rete Sociale”

  • In Eventi
  • 20 Giugno 2024, 19:19
Evento “Parchi inclusivi, Rigenerazione Urbana e Rete Sociale”

Comunicato stampa

Si è svolto oggi ad Alghero presso il Parco inclusivo di via Liguria, 14 – nell’ambito del
PROGETTO OASI (Opportunità Accessibile di Spazi Inclusivi) NEL PARCO –
Parco Giochi Inclusivo intergenerazionale, finanziato dal Ministero del Lavoro e
delle Politiche Sociali ai sensi dell’art. 72 del D.lgs. n. 117/2017 avviso 2/2020 –
l’evento dal titolo: “Parchi inclusivi, Rigenerazione Urbana e Rete Sociale” organizzato
da UNIAT Nazionale APS e UNIAT Sardegna APS e la SCUOLA EDILE del Nord
Sardegna.
Un esempio virtuoso di collaborazione tra mondo delle Associazioni, UNIAT APS
Nazionale e UNIAT APS Sardegna, e la SCUOLA EDILE, importante realtà formativa
in Sardegna e le Istituzioni, Provincia e Comune di Alghero.
Il Presidente UNIAT Pietro Pellegrini afferma: “si tratta di una giornata importante,
che mette in luce le potenzialità del lavoro in Rete e della collaborazione che è partita
dal progetto Oasi, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ma
che andrà certamente oltre. Collaborazione preziosa tra diverse Parti sociali per
cogliere le istanze più prossime ai cittadini e offrire adeguate risposte di prossimità.
L’evento di oggi ne è un esempio: abbiamo inaugurato da poco il Parco giochi
inclusivo e oggi viviamo una giornata in cui tanti importanti soggetti, insieme, lo
valorizzano ampliandone la fruibilità grazie alle panchine realizzate e donate dalla
SCUOLA EDILE. La ricchezza di questa giornata è data dalla cura e l’attenzione di
tutti i soggetti, pubblici e privati, espressione di diversi ambiti della società e della
collettività, che a diverso titolo hanno aderito allo sviluppo di questa area verde
vissuta come momento di incontro, inclusione, aggregazione ed integrazione per
tutti i cittadini. Il tutto anche grazie alla preziosa collaborazione dell’Associazione
Polisoccorso di Alghero, che da sempre crede nel valore di questo spazio verde
della città e che ha accolto con grande disponibilità l’opportunità offerta da UNIAT
e dalla SCUOLA EDILE.
Da parte sua il Presidente della SCUOLA EDILE del Nord Sardegna Silvio Alciator
ha voluto mettere in evidenza quanto sia importante il recupero degli spazi urbani
per rendere sempre più vivibili le città, anche e soprattutto per i soggetti più fragili
(anziani, bambini e diversamente abili). Il problema della decrescita demografica e
di abbandono del territorio è fortemente collegato alla possibilità di avere luoghi
fruibili, nei quali il benessere della persona sia sempre al centro delle politiche del
territorio. In quest’ottica ha ribadito che anche la SCUOLA EDILE ed il sistema
bilaterale delle costruzioni, intendono mantenere vivo il rapporto con il territorio e
che la donazione delle cinque panchine con fioriera, che abbelliscono e rendono
ancora più fruibile il parco, va nella direzione di mantenere i giovani in Sardegna,
cercando di creare per loro più opportunità occupazionali, anche in edilizia, e un
sostegno alla crescita ed al benessere sociale.
È intervenuta la Presidente dell’Associazione Polisoccorso di Alghero, Paola
Doppiu che, evidenziando la presenza nel parco di decine di bambini del campo
estivo – giunto alla sua seconda edizione – si è resa disponibile anche per ulteriori
collaborazioni con UNIAT e la SCUOLA EDILE. Ha inoltre espresso un
ringraziamento per le donazioni dei giochi inclusivi e delle panchine/fioriere
augurandosi per il futuro che, partendo da questo primo importante nucleo, la rete
sociale possa ampliarsi ulteriormente.
Ha concluso le riflessioni della mattinata il Presidente di UNIAT Sardegna Marco
Foddai ribadendo il valore delle reti sociali e l’importanza di avere diverse visioni
che si confrontano sulle tematiche più importanti dello sviluppo come l’abitare,
l’ambiente ed il territorio, le ripercussioni del cambiamento climatico che
rappresentano la missione dell’Associazione, sia a livello nazionale che a livello
territoriale.
A conclusione della mattinata, il neo eletto Sindaco Raimondo Cacciotto ha voluto
portare il suo saluto per evidenziare che la collaborazione tra l’amministrazione
comunale di Alghero, le Associazioni del volontariato e gli Enti Bilaterali del
territorio, quando fanno rete, non solo valorizzano importanti spazi della città ma
addirittura creano i presupposti per la realizzazione di quelle sinergie inclusive
indispensabili per rendere le città effettivamente fruibili da tutti.
I saluti finali sono stati allietati dall’esibizione dell’artista Inoria Bande, strumentista
di organetto diatonico e cantante solista, che ha eseguito diversi brani della
tradizione musicale sarda.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi