Lunedì 17 Giugno, aggiornato alle 12:14

“Ridate dignità allo sport in città” striscione firmato sui muri del Mariotti dai T.C

  • In Sport
  • 11 Giugno 2024, 10:18
“Ridate dignità allo sport in città” striscione firmato sui muri del Mariotti dai T.C

Lo striscione incollato sul muro è stato sistemato notte tempo, subito dopo la mezzanotte di venerdì, nella pausa di riflessione prevista dalla legge in vista del voto. Uno striscione di una decina di metri di lunghezza che è atto di denuncia, firmato dai TC., ovvero testardi catalani. Sono i tifosi ultras dell’Alghero che si sono ritrovati a seguire la loro squadra, che nel volgere dei due anni dalla prima categoria è approdata all’Eccellenza regionale. Ma, con non poco stupore ci si ritrova senza campo di gioco che risponda a determinati requisiti.
Ecco allora che si chiama alla responsabilità la politica, quella che per tanto tempo ha voltato lo sguardo da un’altra parte, lasciando decadere la struttura sportiva del Mariotti, lo storico campo di calcio di Alghero, e ora è costretta a inseguire ipotetici miracoli, che con molta probabilità non ci saranno.

La squadra di calcio in Eccellenza è nel campo di Maria Pia, è un connubio veramente difficile, a meno che non si intervenga al “Pino Cuccureddu” con lavori che modifichino l’attuale stato dei luoghi, mentre l’opzione in piedi, la principale,  è che si ha una gran voglia di riaprire i cancelli dello storico campo Mariotti.

Inutile negare che da qui all’inizio del campionato difficilmente si potrà giocare, ma è altrettanto difficile non immaginare che nella struttura devono essere destinate importanti risorse finanziarie, per renderlo praticabile. Servizi, tribune, accessi, biglietterie, sono i testimoni più eloquenti di quanto ci sia da fare.

A Raimondo Cacciotto ora passa la prima patata bollente, e trattiamo di calcio che dovrà militare in Eccellenza, altre, arriveranno, come annunciato durante i dibattiti elettorali, perchè questa volta c’è poca voglia di dimenticare gli impegni presi  alla luce del sole, con molte orecchie che hanno sentito.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi