Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:57

La Nemapress di Alghero al Salone del Libro di Torino

La Nemapress di Alghero al Salone del Libro di Torino

Al prossimo Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma al Lingotto dal 9 al 13 maggio, la Nemapress edizioni di Alghero sarà come sempre presente nello Stand Istituzionale della Regione Autonoma della Sardegna, PAD 2 K114-L113.

«Al prossimo Salone di Torino portiamo libri e autori che incarnano la nostra mission che da sempre intende creare un ponte di collegamento tra scrittori dell’Isola e  quelli della Penisola-  afferma Neria De Giovanni,  responsabile editoriale di Nemapress –

In particolare domenica 12 maggio Claudia Origoni, nipote della grande artista Lia Origoni di La Maddalena, sarà introdotta dalla giornalista Evi Spedicato per il suo romanzo “Non escludo il ritorno”, un cold case che indaga sull’omicidio di una ragazza veramente avvenuto in Sardegna negli anni venti che la scrittrice ricostruisce e svela avvalendosi anche di tecniche scientifiche.

Neria De Giovanni presenterà il suo ultimo libro “Europa, una Dea un Continente” e parteciperà al dibattito sulla editoria animato da ESI-Editori Sardi Indipendenti , nella sua veste di vicepresidente.

Tra gli autori sardi Nemapress saranno in esposizione e vendita presso lo Stand della Sardegna anche i libri di Alessandra Derriu, compreso l’ultimo “Magia in Sardegna, storie tra ‘800 e ‘900”; il volume di Antonio Budruni “Grazia Deledda  plagio letterario”, gli studi di Massimiliano Fois tra cui “Antoine Saint Exupery ad Alghero” per gli 80 anni de “ll piccolo principe” e “Incontri”, l’ultimo libro di Pasqualina Deriu , docente sarda che vive a Milano.

Tra gli autori del cosiddetto Continente, Elisabetta Strickland “Le Madri di idee, le donne scienziate e il premio Nobel”, già ospite in diverse trasmissioni televisive tra cui Millelibri di Rai1 e Francesca Brezzi con “Il cammino di Sofia”, saggi di filosofia delle donne.

e spirituali Papa Bergoglio ha definito Dorothy Day “una grande americana”, capace di unire una spiritualità fortissima ad una precisa e ardente visione sociale. Eric-Emmanuel Schmitt testimonia come un grande scrittore sia capace di ripresentare la figura di Gesù e la vicenda della sua morte e resurrezione accendendo l’immaginazione del lettore. Timothy Radcliffe e Łukasz Popko, con un libro denso di sapienza, ci illuminano su quel tesoro inesauribile che è la Bibbia. Infine, Francesco Comina ci presenta alcune figure di cattolici obiettori al nazismo, uno dei quali, Franz Jägerstätter, venne definito da Francesco “una figura straordinaria”». Primo evento giovedì 9 maggio (ore 16, Sala Indaco) con un «Omaggio a Dorothy Day», autrice dell’autobiografia Ho trovato Dio attraverso i suoi poveri, con la prefazione di Papa Francesco. A discutere della giornalista, scrittrice e attivista americana saranno il critico letterario Goffredo Fofi e il vescovo di Asti Marco Prastaro, con la moderazione di Lorenzo Fazzini, responsabile editoriale di LEV.

Sabato 11 maggio (ore 19.30, Sala Bianca) Eric-Emmanuel Schmitt presenta il suo romanzo Il Vangelo secondo Pilato, pubblicato in coedizione da edizioni e/o e LEV, in un dialogo con Armando Buonaiuto, curatore di Torino Spiritualità. Dopo La sfida di Gerusalemme, nel quale Schmitt aveva raccontato il suo viaggio nei luoghi di Gesù, lo scrittore francese torna con una nuova edizione del suo romanzo sulla persona di Gesù visto anche con gli occhi del famoso procuratore romano che lo mise a morte. Domenica 12 maggio (ore 10.45, Sala Internazionale) Timothy Radcliffe e Łukasz Popko, autori di Domande di Dio, domande a Dio. In dialogo con la Bibbia, interloquiscono con il giornalista Marco Bardazzi sul senso del domandare nella Sacra Scrittura. Di Radcliffe è in libreria anche il nuovo «Ascoltatelo!». Per una spiritualità sinodale, che raccoglie tutti gli interventi del celebre predicatore domenicano durante il recente Sinodo sulla sinodalità, svoltosi a ottobre in Vaticano. Infine, lunedì 13 maggio (ore 15, Sala Avorio) il giornalista Francesco Comina presenta la sua inchiesta La lama e la croce. Storie di cattolici che si opposero a Hitler insieme a Salvatore Cannavò, giornalista del Fatto Quotidiano. Due gli eventi di LEV nel programma del Salone OFF: sabato 11 maggio alle ore 18.00 Timothy Radcliffe e Łukasz Popko parlano di Domande di Dio, domande a Dio all’Arsenale della pace (piazza Borgo Dora 61) in dialogo con i giovani del Sermig; lunedì 13 maggio alle ore 20.30 Francesco Comina e lo storico Luca Rolandi si confrontano su «Quei cattolici che sfidarono Hitler» a partire dal libro La lama e la croce (Sala Paolo VI del Salone della Chiesa del SS Nome di Maria – Via Guido Reni 96/140).


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi