Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 13:30

Al Pronto soccorso la nuova sala d’attesa per i familiari

Al Pronto soccorso la nuova sala d’attesa per i familiari

Al Pronto soccorso la nuova sala d’attesa per i familiari Si accede dalla passerella coperta alle spalle dell’area boarding. Nei locali è presente anche l’Info point a supporto del personale medico

Sassari 15 marzo 2024 – È stata aperta ieri sera la nuova sala d’attesa che accoglie gli accompagnatori dei pazienti che accedono al Pronto soccorso dell’Aou di Sassari. Alle 17,12, ricevuti dal personale di supporto al PS, sono entrate le prime due persone.

Gli spazi, ampi e luminosi, sono una risposta alle esigenze di accoglienza nei riguardi di chi attende il proprio parente in cura.

Per accedere alla nuova sala d’attesa, che è adiacente al Pronto soccorso, è necessario percorrere la passerella coperta, situata alle spalle dell’area boarding.

I nuovi locali di circa 300 metri quadrati, dispongono di un’ampia sala centrale e di due spazi con una decina di posti a sedere ciascuno. Nella sala centrale è stato installato anche un monitor TV.

A disposizione dell’utenza, poi, sono stati realizzati due bagni, accessibili anche alle persone con disabilità motoria.

Si tratta di un progetto fortemente voluto dalla direzione generale dell’Aou di Sassari. «Con la realizzazione di quest’area – afferma il direttore generale Antonio Lorenzo Spano – proseguiamo nel progetto di riammodernamento del nostro Pronto soccorso. Un tassello in più creato per accogliere i cittadini nell’attesa che si concluda il percorso di cura avviato dal loro congiunto all’interno del Pronto soccorso».

Negli stessi locali della sala d’attesa, infatti, si trova anche l’Info point – prima situato all’ingresso dell’area triage –, con personale a supporto degli operatori del Pronto soccorso, che risponde alle richieste dei familiari anche al telefono, al numero 079 2646219. Un servizio, attivo nell’arco delle 24 ore, che rappresenta un valore aggiunto.

«La comunicazione con i parenti del paziente in cura è importante – afferma Paolo Pinna Parpaglia, direttore del Pronto soccorso – perché spesso vivono l’attesa con ansia, con il desiderio di avere il maggior numero di informazioni possibili sul loro familiare. Un servizio che consente di mediare tra le richieste di notizie e il lavoro, talvolta anche frenetico, dei medici e degli infermieri dell’area emergenza-urgenza».

A rendere accogliente la sala sono anche le gigantografie che rivestono le pareti. A partire dall’ingresso, con una fotografia di piazza d’Italia quindi uno splendido paesaggio raffigurante la spiaggia delle Pelosa di Stintino e poi, ancora, la fontana del Rosello e la fontana di San Francesco dei giardini pubblici di Corso Margherita di Savoia.

Migliorata anche la cartellonistica che consente all’utenza di orientarsi al meglio. Nella sala, inoltre, è possibile l’utilizzo del servizio di “WiFi Guest” gratuito messo a disposizione dell’Aou di Sassari.

La nuova area è il frutto di un lavoro di ristrutturazione e ammodernamento di spazi prima dedicati a uffici e spogliatoi che hanno trovato una nuova dislocazione.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi