Giovedì 18 Luglio, aggiornato alle 22:11

Giornalismo partecipativo, corso gratuito a Codrongianos

Giornalismo partecipativo, corso gratuito a Codrongianos

Un laboratorio di giornalismo partecipativo per giovani e adulti: sabato 13 e domenica 14 aprile, a Codrongianos, il giornalista Alessio Lasta e il videomaker Federico Pisanuproporranno rispettivamente i moduli “L’inchiesta e il reportage nel giornalismo televisivo. Nozioni pratiche di realizzazione” e “Videomaking”.

Il laboratorio, organizzato nell’ambito del progetto InCoros, è gratuito e aperto a tutti a partire dai 16 anni

Il Comune di Codrongianossi conferma attento alla pratica giornalistica e, in collaborazione con Lìberos, organizza un laboratorio di giornalismo partecipativo gratuito tenuto da Alessio Lasta, inviato di Piazzapulita (La7), e Federico Pisanu, videomaker professionista. Il corso si terrà a Codrongianossabato 13 e domenica 14 aprile dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. Le iscrizioni sono aperte a tutti, a partire dai 16 anni. La partecipazione al corso è gratuita, previa iscrizione a questo link. Tuttavia, per garantire che tutti i posti disponibili vengano utilizzati, in fase di iscrizione è richiesta una caparra di 50 euro, che verrà restituita dopo l’effettiva partecipazione a entrambe le giornate del corso. 

IL PROGRAMMA

L’INCHIESTA E IL REPORTAGE NEL GIORNALISMO TELEVISIVO. NOZIONI PRATICHE DI REALIZZAZIONE (a cura di Alessio Lasta)

Questa parte del laboratorio affronterà le tematiche fondamentali per la costruzione di inchieste e reportage per la televisione: analisi e selezione delle fonticostruzione efficace del racconto televisivo a partire dallo studio di alcuni reportage televisivi per evidenziarne pregi e limiti; tecniche di intervistarelative a diverse situazioni (in interno, in esterno, durante un evento live, con un intervistato che parla una lingua diversa rispetto all’italiano); tecniche di racconto, con particolare attenzione allo stile e alla partecipazione emotiva al racconto; debunking e fact-checking per imparare a distinguere immagini e video reali dai fake, anche quando realizzati dall’intelligenza artificiale. 

Il docente

Alessio Lasta è giornalista e inviato di “Piazzapulita”, La7. Ha realizzato inchieste e reportage per Rai, Mediaset e La7, da “Mi manda Raitre” a “L’ultima parola”, da “La Gabbia” a “Ballarò”, oltre a numerosi servizi per Tg4 e Tg5. Per la televisione ha raccontato l’Italia degli ultimi e quella dei furbetti, la crisi del Nordest e il crac delle banche. Ha vinto diversi premi giornalistici, tra cui il premio “Ilaria Alpi”, “L’anello debole” e il premio “Giornalisti del Mediterraneo”. 

VIDEOMAKING (a cura di Federico Pisanu)

Lo scopo della parte dedicata al videomaking è quello di prendere le nozioni apprese durante la parte teorica di giornalismo e metterle in pratica rimanendo aperti a due strade: realizzare un contenuto con attrezzatura professionale oppure con strumenti mobile, più portabili e alla portata di tutti. Verranno forniti ai partecipanti i fondamenti, sia di teoria che di tecnica, per creare in autonomia un contenuto video basato su una notizia, una storia, un racconto. 

Il corso si concentrerà su mobile videomaking, per imparare a realizzare contenuti professionali con il proprio smartphone; come creare un setup base di attrezzaturaprofessionale per iniziare; le basi del videomaking per la creazione dei contenuti; montaggio e post-produzione; i canali attraverso cui diffondere i propri video.

Il docente

Videomaker professionista, Federico Pisanu è un operatore drone certificato. Dal 2016 è operatore video per la digital company Pagine Sì! Negli ultimi 10 anni ha lavorato come multimedia editor per vari festival musicali, tra cui il Rocce Rosse Blues Festival. Nel settore turistico gestisce i contenuti per il portale Visit Bari Sardo e per molte manifestazioni turistiche, enogastronomiche e culturali in Ogliastra.

Per maggiori informazioni scrivere a segreteria@liberos.it. Il programma dettagliato del corso e le modalità di iscrizione sono visionabili sul sito di Lìberos.

Il progetto InCoros

Nato con la volontà di rigenerare la comunità di Codrongianos, perché sia capace non solo di immaginare un modello diverso di accoglienza, ma per essere messa in condizione di costruire percorsi di nuova economia e potenziamento del tessuto sociale, il progetto InCoros è risultato vincitore del bando borghi storici del Ministero della Cultura, finanziato con i fondi del PNRR.

Gli obiettivi sono numerosi e interessano diversi aspetti, tra cui quello culturale. Al riguardo sono previsti, tra gli altri, attività laboratoriali nelle scuole, presentazioni di libri, coordinamento di gruppi di lettura, organizzazione di momenti di scambio che facilitino la creazione di una nuova cultura di comunità sia a Codrongianos sia negli altri comuni del Coros.

L’evento è finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU e dal Ministero della cultura – bando Borghi PNRR.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi