Giovedì 30 Maggio, aggiornato alle 23:38

Torres vs Pescara 4-1, i rossoblù si confermano al secondo posto in classifica

  • In Sport
  • 2 Marzo 2024, 22:10
Torres vs Pescara 4-1, i rossoblù si confermano al secondo posto in classifica

SASSARI. Lo svantaggio galvanizza la Torres di mister Alfonso Greco: al gol di Merola rispondo Zecca e Ruocco. La Torres gioca bene, gioca tutta, gioca fluida e si conferma con autorità scenda forza del campionato di serie C girone B. Prestazione netta, ennesima tappa di una corsa che continua.

Sabato di anticipo al “Vanni Sanna” di Sassari. Di scena il Pescara sull’erba sassarese. Squadra di trascorsi d’alta quota e blasone, maglia che ha vestito di biancazzurro il collaboratore tecnico Tore Pinna. Fishnaller va in panchina. Cester in mezzo al campo con Giorico. In avanti Mastinu, Ruocco e Scotto. Partita tosta contro un avversario tosto da affrontare caricati dal buon successo sul Pontedera. 

Il presidente Stefano Udassi, Andrea Maddau e Pier Luigi Pinna della Proprietà Abisnula, consegnano a Niccolò Antonello una maglia celebrativa per le sue “prime” 100 presenze in maglia rossoblù. Bella curva pescarese in contrapposizione alla consueta muraglia della curva Nord. Da segnalare un pre partita che un gruppo di tifosi ha condiviso a tavola allo Sporting Milano 26. In panchina Bucaro sostituisce Zeman, stoppato oltre Tirreno da problemi di salute. E si comincia. 

Al 7′ Ruocco mette in mezzo per l’accorrente Zecca: l’esterno però non calcia in porta ma mette in mezzo dove l’azione sfuma grazie al recupero della difesa. Fraschini spintona Cester: capannello sulla trequarti di campo zona panchina avversaria ma nessun cartellino. Al 18′ corner dalla destra del Pescara, parabola tesa e calibrata per Di Pasquale: staffilata verso la porta ribattuta, e l’azione (pericolosa) si spegne. Pressione torresina: scotto calcia defilato a pochi metri dalla porta, sfera in corner. Al 21′ clamoroso intervento di Plizzari su bordata di Cester, la respinta però lascia la palla “lì” dove arriva Scotto: conclusione potente e ” a botta sicura” ma Plizzari dice ancora no, prima di restare a terra e farsi medicare per la pallonata ricevuta. 

Alla mezz’ora di gioco il risultato non si sblocca. Torres propositiva, Pescara attendista il giusto ma sempre pericoloso. Al 32′ il cross di Cuppone apre alla conclusione di Merola: gol pescarese in mezzo alle proteste in campo e sugli spalti per un presunto fuorigioco. Giallo a Cester. Al 38′ Ruocco viene scaraventato a terra – tirato per la maglia – ma per il signor Sacchi è nulla di fatto. Sulle veementi proteste – pur corrette – è giallo al vice allenatore Tocci. La Torres si arrabbia, e comincia un pressing importante che al 44′ porta alla rete di Zecca bravo a insaccare dopo aver ricevuto palla dalla sinistra: 1-1. Uno di recupero e squadre negli spogliatoi.

A tre minuti dall’inizio della seconda frazione arriva il gol di Ruocco: implacabile davanti alla porta: intercetta il cross e la sbatte di voglia in rete per il vantaggio torresino e la sua esultanza (con cuore annesso) verso la tribuna centrale, 2-1 sassarese. Serpentina di Milani sul lato sinistro del campo, palla per Cuppone che calcia bene ma mette fuori.  Doppio cambio per il Pescara. Ammonizione per Aloi. Altri due cambi per gli ospiti, ma l’inerzia è rossoblù: azione insistita, Scotto spara il pallone di testa sulla traversa, Ruocco interviene sotto misura dopo un batti e ribatti in area ed è 3-1. Giallo a Fabriani dalla panchina. 

In campo Diakite e Nunziatini per gli applauditissimi Mastinu e Cester. Al 33′ sr Zecca riceve, osserva, calcia e la conclusione incrocia Milani che devia il pallone esattamente là dove Plizzari non può arrivare. Ed è 4-1. Dentro anche Lora e Masala. Poi anche Goglino. Timidissimi tentativi di reazione pescarese. Quattro minuti di recupero decretati dall’arbitro. Una distrazione difensiva stringe Zaccagno alla parata improvvisa(ta) di piede. Scorre il cronometro. Finisce 4-1, festa rossoblù. 

Torres: Zaccagno, Antonelli, Giorico (35′ st Lora), Dametto, Idda, Zambataro, Zecca, Scotto (35′ st Masala), Cester (26′ st Diakite), Mastinu (26′ st Nunziatini), Ruocco (40′ st Goglino). A disposizione: Garau, Pinna, Liviero, Fishnaller, Verduci, Pinna, Rosi, Siniega, Petriccione, Fabriani. Allenatore Alfonso Greco

Pescara: Plizzari, Milani, Di Pasquale, Aloi, Merola, Brosco, Floriani (20′ st Squizzato), Cuppone (12′ st Meazzi), Dagasso (12′ st Accornero), Cangiano, Fraschini (20′ st Pierno). A disposizione: Gasparini, Profeta, Masala, Capone, Pellecani, Mesik, Staver, Moruzzi, De Marco. Allenatore Giovanni Bucaro 

Arbitro: Sacchi di Macerata

Assistenti: Tocco di Firenze e Montanelli di Lecco

Quarto uomo: Santinelli di Bergamo

Reti: 32′ pt Merola (PSC), 44′ pt e 33′ st Zecca (TRS); 3′ e 23′ st Ruocco (TRS)

Ammoniti: Cester, Aloi, Fabriani, Dametto; espulso

Note: 3584 spettatori

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi