Mercoledì 24 Aprile, aggiornato alle 21:38

VIDEO – Fra Alghero e Usinese finisce 3 a 3, lo scontro al vertice non ha vincitori

  • In Sport
  • 24 Febbraio 2024, 20:14
VIDEO – Fra Alghero e Usinese finisce 3 a 3, lo scontro al vertice non ha vincitori

Il Commento

Una vera partita di calcio fra due belle squadre, con delle ottime individualità, e allenatori che preparano in settimana la partita con molta meticolosità. Tutto questo è l’ingrediente che ha condito la partita fra Alghero e Usinese oggi al Pino Cuccureddu di Maria Pia. Pubblico delle grandi occasioni, con ampia rappresentanza dei tifosi rossoblù, nonostante la giornata tipicamente invernale con pioggia e vento.
Gianmarco Giandon non è in panchina, appiedato (ingiustamente) dal giudice sportivo per quattro giornate, e al suo posto in panchina il suo vice, la partita è preparata nei particolari dei due tecnici.
Da una parte Giuliano Robbi imposta una squadra aggressiva e tonica in avvio di partita, per un Alghero che praticamente viene bloccata nelle sue azioni sul nascere. Si vede una partita a tratti nervosa, muscolosa dove non si disdegnano neanche i contatti fisici, ma latita il palleggio, e il fraseggio, che è un po’ la caratteristica di entrambe le formazioni. Si prediligono palle lunghe, saltando il centrocampo e la fonte del gioco, ed è speculare nelle due formazioni questo tipo di approccio alla gara.
l’Alghero non ne trae grandi benefici, l’Usinese capitalizza questo tipo di gioco : difesa arcigna, dura, ripartenze per poter far male.
Va in vantaggio l’Alghero con una grande giocata di Franchi, ma la squadra ospite, non sta a guardare e pareggia in maniera fortunosa: la punizione velenosa di Lui è parata, ma il successivo tapin che risulta vincente.
e si finisce con questo risultato di parità negli spogliatoi per il riposo.
Nella ripresa l’Usinese mette assegno un 1 – 2 che avrebbe abbattuto un toro. Un black out di cinque minuti inspiegabili. L’Alghero nel giro di cinque minuti, entra in un cortocircuito mentale, subisce due reti, consentendo all’Usinese di portarsi sul tre a uno e …abbassare la serranda.
Poteva essere una partita chiusa ma l’Alghero mostra tutto il suo carattere, riannoda i fili, si riprende dallo shock e ricomincia a giocare un’altra partita.
Diventa dura per l’Usinese contenere le folate dei padroni di casa, in avanti Baraye e Franchi cercano la profondità, Marco Carboni nell’uno contro uno comincia a fare male.
Sale cattedra anche Mereu, che prende le redini in mezzo al campo e incomincia a dettare i tempi. l’Alghero realizza il tre a due con Baraye, e si capisce che la rimonta può continuare.
Sbaglia l’Usinese ad abbassarsi più di tanto, subisce la pressione dell’Alghero che diventa soffocante. Una grande giocata di Marco Carboni nell’aut di destra, punta il terzino, lo salta, grossa a mezza altezza e Ruben Feliz di testa incorna la sfera del tre a tre.
E’ un tripudio in campo e in tribuna, l’Alghero ha compiuto un mezzo miracolo ma a dirla tutta, prova persino a ribaltare il risultato e la partita, non ci riesce per la capacità e il mestiere di tanti giocatori dell’Usinese che in campo riescono a spezzettare il gioco e rompere il ritmo.
I giallo rossi rimangono in nove, per l’espulsione del giovane Manunta ( doppia ammonizione), e francamente non si poteva regalare alcunché all’Usinese di oggi.
Finisce 3 a 3 ed è strano a dirsi, l’amaro in bocca lo hanno entrambe le squadre. L’Usinese per aver accarezzato il colpaccio, e non ne fa un mistero il mister Robbi alla fine nell’intervista che vi proponiamo, l’Alghero è cosciente di aver rimesso in piedi la partita, ma di aver perso una grande occasione per tentare l’allungo. Ma per come si erano messe le cose alla fine si può tirare un sospiro di sollievo.
Il confronto fra le prime due della classe è rinviato, il duello in questo campionato continua a distanza, ma è chiaro che d’ora in poi diventa ancora più avvincente. Mancano 12 partite alla fine, di fatto 12 finali un cammino pieno di insidie dove di scontato non c’è proprio nulla, ed è vietato sbagliare.

La cronaca

Pareggio rocambolesco al “Pino Cuccureddu” e soprattutto grande cuore dei Giallorossi, che rimontano di due gol l’Usinese, seppure in inferiorità numerica. Finisce 3-3 il match di cartello della 22ª giornata del girone B di Promozione
Inizia meglio la formazione ospite, pericolosa in avvio con Spanu e Mura, ma dopo il quarto d’ora cresce l’Alghero: Mereu su punizione impegna il portiere avversario, poi al 19’ Baraye lambisce il palo con un bel tiro incrociato.
È il preludio al gol, che arriva un minuto dopo: tacco smarcante al limite dell’area di Baraye e palla che finisce sui piedi di Franchi che con un destro chirurgico batte l’estremo difensore ospite. Al 26’ arriva però il pareggio dell’Usinese: punizione di Luiu, Secchi respinge ma sotto porta arriva il tap-in vincente di Tedde .
Avvio di ripresa da dimenticare per l’Alghero, che nel giro di 3 minuti subisce altri due gol: Spanu porta in vantaggio l’Usinese (4’) poi Saba cala il tris (7’).
Incassato il colpo, i giallorossi provano a reagire.
Al 19’ la retroguardia ospite si salva in qualche modo su una doppia occasione dell’Alghero, con tanto di salvataggio sulla linea.
Poi al 33’ ecco il gol che riaccende le speranze: cross dalla destra del neo entrato Manunta nel cuore dell’area di rigore, Baraye di testa svetta più alto di tutti e batte Tanca per il 2-3.
Poco dopo Manunta si becca un doppio giallo, il primo per un fallo e il secondo per proteste.
Ma nonostante l’inferiorità numerica l’Alghero trova il pareggio nel primo minuto di recupero: bel cross teso di Marco Carboni in area, Ruben Feliz trova la deviazione che vale il 3-3
Un pareggio che, considerando l’andamento del match, vale oro per l’Alghero. Un ringraziamento doveroso ai tifosi: nonostante le condizioni meteo la cornice di pubblico era davvero bella. Peccato non aver regalato loro i tre punti

ALGHERO – USINESE 3-3

 

ALGHERO: Secchi, Dore, Masala (26′ st Manunta), Sini (44′ st P. Carboni), Mereu, Urgias, Sasso (26′ st Meloni), Mula (31′ st Ruben Feliz), Franchi, M. Carboni, Baraye. In panchina: Marcomini, Giorgi, Fois, Spiri, Stumpo. Allenatore: Gian Marco Giandon

USINESE: Tanca, M. Saba, Spanu, Daga, Cavaglieri, Sanna, Ferranda (18′ st Capra), Tedde, F. Mura (21′ st Foddai), Luiu, D. Saba (44′ st Panzali). In panchina: Caboni, Oggiano, A. Mura, Delrio, Nieddu, Porcu. Allenatore: Giuliano Robbi

ARBITRO: Riccardo Mattu di Oristano

RETI: 20′ pt Franchi, 26′ pt Tedde, 4′ st Spanu, 7′ st D. Saba, 33′ st Baraye, 46′ st Ruben Feliz

NOTE: espulsi Manunta e Masala per l’Alghero; ammoniti Mula, Baraye e Meloni per l’Alghero, Daga e Cavaglieri per l’Usinese

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi