Martedì 28 Maggio, aggiornato alle 22:26

Rifiuti ingombranti nel viottolo di Sant’Efis, i Barracelli sulle tracce degli incivili : sanzione di non meno di 5 mila euro

Rifiuti ingombranti nel viottolo di Sant’Efis, i Barracelli sulle tracce degli incivili : sanzione di non meno di 5 mila euro
Tolleranza zero nella lotta contro gli incivili ad Alghero. Compagnia barracellare sulle tracce del responsabile di un recente abbandono di rifiuti. E’ il viottolo di Sant’Efis che l’amministrazione ha trasformato, dapprima asfaltandolo e poi bonificandolo a fondo (LEGGI). Quello che per decenni era una discarica a cielo aperto, è diventata una stradina molto frequentata per chi da Alghero si reca nella zona di Valverde, transitando per la strada per Scala Piccada. La costante presenza di mezzi in transito, di fatto, sono un deterrente, ma ciò nonostante, ci sono ancora persone di dubbia moralità, che nonostante si contravvenga e ci si imbatta in un reato penale, sta provando a far “rinascere” la discarica proprio in quel viottolo. Ma, pare che l’incivile abbia le ore contate, perchè la Compagnia Barracellare di Alghero ha rilevato indizi che rimandano all’autore del lascito.
Nella giornata di sabato una cittadina algherese ha segnalato sul proprio profilo social un grosso abbandono di rifiuti ingombranti nella bretella stradale che da Valverde conduce a Sa Londra. L’Assessorato all’Ambiente ha raccolto subito la segnalazione, chiedendo l’intervento della Compagnia barracellare che, una volta recatasi subito sul posto con proprio personale, è risalita ad alcuni indizi che fanno ben sperare per l’individuazione del responsabile. Terminate le attività di verifica, l’amministrazione comunale provvederà a far rimuovere i rifiuti abbandonati.
L’abbandono di rifiuti è stato recentemente oggetto di un importante intervento normativo che lo ha reso un illecito penale. Il responsabile che verrà individuato quale autore dell’abbandono in questione verrà denunciato e dovrà corrispondere una cifra di 2.500 euro non rateizzabile (aumentata fino al doppio se si tratta di rifiuti pericolosi come frigoriferi, motori, tubi al neon, rifiuti contenenti amianto, etc.), se vorrà estinguere il reato senza subire un processo.
La Compagnia Barracellare di Alghero è impegnata quotidianamente su questo fronte, in stretta collaborazione con altri organi deputati al controllo. Anche quest’ultimo abbandono di rifiuti ha provocato sdegno e stupore sui social, soprattutto per il fatto che l’Ecocentro è aperto quasi giornalmente e considerando che gli ingombranti vengono ritirati anche sotto casa. Senza dimenticare le innumerevoli giornate “Desbarassa – ne tot” organizzate dall’amministrazione comunale.

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi