Venerdì 19 Luglio, aggiornato alle 21:53

“Vendite online di polpa di ricci di mare, si facciano gli accertamenti necessari!”

“Vendite online di polpa di ricci di mare, si facciano gli accertamenti necessari!”

Vendite online di polpa di Ricci di mare, si facciano gli accertamenti necessari!
L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG), ricevuta la segnalazione da parte di una cittadina piuttosto preoccupata, ha provveduto (5 gennaio 2024) a chiedere lo svolgimento di opportuni accertamenti al Corpo forestale e di vigilanza ambientale riguardo l’offerta in vendita su varie pagine Facebook di polpa di Riccio di mare (Paracentrotus lividus) da parte di soggetti prìvati.
Nessuna certezza sulla liceità della pesca, nessuna informazione sulla tracciabilità, nessuna disponibilità di documentazione igienico-sanitaria.
Già nel febbraio e nell’aprile 2023 il GrIG aveva provveduto a effettuare analoghe segnalazioni in relazione a un commercio di ben dubbia legalità purtroppo persistente.
Confidando nell’efficacia dei controlli del Corpo forestale e di vigilanza ambientale, raccomandiamo a tutti un’attenta vigilanza su tali forme alquanto sospette di vendita della polpa di Ricci di mare, ulteriore conseguenza della scandalosa disposizione approvata dal Consiglio regionale sardo (dicembre 2023) che ha riaperto la pesca nonostante il gravissimo rischio di estinzione nei mari isolani che corre il Riccio di mare.
Rinnoviamo con ancor più energia l’appello a non mangiare Ricci di mare, nessun Riccio nel nostro piatto” chiude la nota p. Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG) a firma di Stefano Deliperi


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi