Domenica 23 Giugno, aggiornato alle 11:14

Il Gruppo Sardegna Ambiente precisa: la relazione del Prof Farris ha interessato tutto il litorale sabbioso

Il Gruppo Sardegna Ambiente precisa: la relazione del Prof Farris ha interessato tutto il litorale sabbioso
Dal Gruppo SardegnAmbiente, riceviamo una nota che di seguito pubblichiamo:
Il Gruppo SardegnAmbiente, chiede che venga integrato e parzialmente rettificato l’articolo pubblicato  online la sera del 26 ottobre 2023 (LEGGI), in merito alla relazione svolta dal Prof. Emmanuele Farris dell’Università di Sassari.
Innanzitutto si precisa che la conferenza è stata organizzata dal Gruppo SardegnAmbiente, e che la relazione del Prof. Emmanuele Farris ha interessato tutto il litorale sabbioso compreso tra il porto di Alghero e il porto di Fertilia, e non solo il tratto di San Giovanni come si ricava dall’articolo pubblicato.
In questo contesto, il Prof. Emmanuele Farris ha riportato i nuovi dati botanici acquisiti con le ricerche svolte durante la primavera del 2023, che hanno evidenziato una elevata biodiversità con oltre 250 specie di piante tra le quali tante di interesse conservazionistico, e addirittura una nuova per la flora sarda.
Non c’è stato nessun j’accuse verso nessuno, come riportato da Algherolive.it, ma i dati illustrati sono stati correlati alle varie situazioni gestionali in atto nei tratti di litorale esaminati, evidenziando diverse criticità ma anche numerosi punti di forza, e quindi arrivando a proporre, come ogni ricerca sul campo dovrebbe fare, ipotesi gestionali più sostenibili”, conclude la nota.
PS : Ci spiace prendere atto, che da parte dei richiedenti non si sia colta l’essenza dell’articolo. Non era nelle nostre intenzioni sminuire il lavoro del docente.(Il Direttore)
foto d’archivio

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi