Mercoledì 17 Aprile, aggiornato alle 7:52

L’Alghero è (quasi) pronta, si cerca un “centrale”. Il Ds Alessandro Piras: siamo già competitivi, sarà un campionato entusiasmante. Le amichevoli

  • In Sport
  • 28 Luglio 2023, 18:18
L’Alghero è (quasi) pronta, si cerca un “centrale”. Il Ds Alessandro Piras: siamo già competitivi, sarà un campionato entusiasmante. Le amichevoli

Periodo caldissimo per la dirigenza dell’Alghero, impegnata come non mai alla chiusura della rosa da consegnare al tecnico Gianmarco Giandon. Dopo i botti rumorosi dei giorni scorsi, la compagine giallorossa chiude, dopo l’arrivo di Dore e Pinna, con un altro giocatore del Cagliari si tratta di Giuseppe Stumpo, un interno di centrocampo di assoluto affidamento.Ma la rosa non è chiusa – ci confida il Direttore sportivo – Alessandro Piras siamo alla ricerca di due giocatori che siano che rispondano al profilo che cerchiamo.
L’obiettivo, come detto nei giorni scorsi, è sempre un centrale difensivo di valore assoluto, e un centrocampista di sicuro affidamento, per chiudere una rosa che già al momento è molto competitivo. Il direttore sportivo Alessandro Piras non si sbilancia,  ma l’Alghero ha accesi contatti, si parla di non meno di cinque giocatori sotto osservazione, che di massima hanno dato la disponibilità ma che bisogna aspettare perché, come intuibile, la concorrenza è spietata.
Si chiamano saldi, quelli che nel gergo calcistico stanno ad indicare il periodo in cui molte società,  di categoria superiore, fra tutte quelle della serie D, limano le rose, lasciando quindi giocatori liberi di accasarsi altrove, ed è proprio su questo che conta e non poco l’Alghero.  Abbiamo sotto osservazione giocatori validi-  ci conferma Alessandro Piras –  di questi di sicuro un paio vestiranno la maglia dell’Alghero, ma bisogna avere pazienza. Siamo già così competitivi, abbiamo una buona squadra, e si mette a sciorinare  nomi e ruoli: in effetti ha ragione. Manunta, Sini, Urgias, Masala, Pinna, Dore poi ancora Mula, Mereu, Sasso, Paolo Carboni, poi altri nomi di qualità come Marco Marboni, Seck, Meloni e Baraye e Pastore depongono per la tesi del Ds Piras: la squadra è competitiva.
Nel mentre, aspettando che la Federazione chiuda con la composizione dei Gironi, ad oggi non è dato sapere se due o tre, si lavora alacremente soprattutto sul versante della comunicazione. Cominciano a filtrare i primi lavori messi in campo dalla società Mouse Adv che cura non solo la parte indirizzata al tifoso, ma anche di colui o coloro che veicolano i messaggi soprattutto promozionali, per il tramite della maglia gialla rossa. E allora si incominciano a vedere spezzoni di filmati pubblicati sulla pagina Instagram, Fb della società (Guarda).
Ma il bello deve ancora arrivare – ci fanno sapere da Mouse Adv – perché si sta lavorando per poter presentare i singoli giocatori e la squadra in grande stile. Un lancio previsto nel progetto, perchè nulla è lasciato al caso.
Si cerca uno spazio capiente perché questa volta nessuno verrà escluso da quella che si annuncia come un avere propria festa di inizio stagione.
L’appuntamento per tutti potrebbe essere fissato per l’8 agosto a Maria Pia, dove si lavorerà sotto la guida di Gianmarco Giandon sia sul campo di Maria Pia che in pineta, tutti i giorni con l’unica sosta programmata, ci conferma il direttore sportivo Alessandro Piras , che  avverrà il 15 agosto. Sempre che non intervengano novità da parte della Federazione, e allora tutto slitterebbe addirittura dopo ferragosto.
In rosa ci saranno 26-28 giocatori, giovani e esperti, compreso un lotto del settore giovanile, prevedendo  non meno di otto ragazzi del vivaio dell’Alghero.

Per capire quali sono le pretese, e la meticolosità del tecnico, ogni giocatore è stato destinatario di una scheda pre preparazione che dura non meno di 15 giorni, è il modo per far arrivare tutti alla data fatidica di inizio dell’attività, quantomeno in condizioni soddisfacenti, per proseguire poi con lo staff tecnico in un percorso che deve prediligere non solo corsa e il cosiddetto fiato ma soprattutto campo di gioco, ad affinare la tecnica e soprattutto per lavorare sugli schemi.
E’ un tipo di attività indubbiamente semi professionistica, ma è la cifra che indica quale sia l’ambizione di questa squadra e non se ne fa un mistero: vincere il campionato.
Dopo l’acquisto rumoroso dei giocatori  del calibro  Joel Baraye, Giuseppe Meloni, Marco Carboni e Seck Baba Ndaw, l’attacco è stellare, e la squadra a trazione anteriore ha un solo significato.
Ma non sarà facile – puntualizza Alessandro Piras – ci sono non meno di sei squadre attrezzate, e il campionato di Promozione sarà fra i più interessanti degli ultimi anni. Ma questa squadra a nomi davvero di rilievo,  soprattutto per quanto riguarda il reparto avanzato. Giocatori di assoluto valore, ma speriamo di chiudere presto con un uomo di  centrocampo soprattutto un buon difensore.
Sono state programmate anche le prime amichevoli, per l’Alghero, in programma una partita contro il Bosa il 18 Agosto, poi contro l’Ossese, poi  contro il Latte Dolce il 23 Agosto, poi contro l’Olmedo, ma più di tuto si attendono comunicazioni ufficiali dalla Figc su composizione dei Gironi e date certe.
E compaiono all’orizzonte persino problematiche legate alla struttura che occuperà il pubblico. E’ intendimento della società del  Presidente Andrea Pinna, costituire uno spazio riservato, una tribunetta di fatto, per gli ospiti. Troppo rischioso mischiare il pubblico di casa con chi arriva da fuori. Sono dinamiche imprevedibili quindi nell’ottica di prevenire,, la società si sta muovendo per recuperare uno spazio destinato proprio nelle gradinate disponibili. Ma emerge persino che questa squadra, comincia a ragionare su temi che diventano pressanti.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi