Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:57

L’Autodromo di Mores palcoscenico per la McLaren Senna

L’Autodromo di Mores palcoscenico per la McLaren Senna

Rilasciato il secondo episodio della serie Unibet Ride con protagonisti Hakkinen, Coulthard e Rovanpera, disponibile da stamattina proprio sul profilo personale del giovanissimo campione del mondo rally finlandese all’indirizzo    https://www.youtube.com/watch?v=I5Vm4UNpr4c

Mores (SS), 13 luglio 2023. L’Autodromo di Mores è diventato il palcoscenico ideale per accogliere le evoluzioni in pista della McLaren Senna e di tre piloti del calibro di Kalle Rovanperä, Mika Häkkinen e David Coulthard. I due campioni del mondo finlandesi, tra rally e Formula 1, e il driver britannico sono protagonisti del secondo episodio della serie promozionale Unibet Ride, prodotto dalla Pablo Films e girato diverse settimane fa nel polifunzionale impianto sardo gestito dalla famiglia Magliona.

Avvincente, emozionante e anche descrittivo dell’hypercar costruita per la pista e nel contempo per poter viaggiare su strada (“street legal”) e intitolata all’indimenticabile campione brasiliano, da questa mattina il video è disponibile tra gli altri sul profilo personale di Rovanperä all’indirizzo internet https://www.youtube.com/watch?v=I5Vm4UNpr4c .

Sempre presente alle iniziative che riguardano l’Autodromo di Sardegna, il pilota e direttore Omar Magliona dichiara: Con Rovanperä, Häkkinen e Coulthard si è innescata fin da subito una collaborazione davvero amichevole. Si sono dimostrate persone alla mano e hanno sinceramente apprezzato la nostra struttura. Noi abbiamo fatto di tutto per farli sentire a casa, così come fatto per la troupe presente. Collaborare con dei campioni di questo calibro è la gratificazione più grande per un impianto come il nostro, che vive di pane, benzina e motori. Sono eventi che ci danno più energia, adrenalina e determinazione nel continuare la storia dell’autodromo. Un palcoscenico internazionale è poi il sogno per il quale stiamo lavorando da tanto tempo. Naturalmente c’è bisogno del supporto di tutti, a iniziare dal territorio. Un grazie per la piena riuscita di questa iniziativa lo dobbiamo ad Antonello Brunu, uno dei nostri responsabili che da sempre cura i contatti con le realtà internazionali”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi