Domenica 26 Maggio, aggiornato alle 15:17

Il Festival del Mediterraneo si sposta nella Cattedrale Santa Maria di Alghero

Il Festival del Mediterraneo si sposta nella Cattedrale Santa Maria di Alghero

L’Associazione Arte in Musica prosegue con il suo calendario di appuntamenti musicali del Festival del Mediterraneo e si sposta nella Cattedrale Santa Maria di Alghero. Appuntamento sabato 24 giugno alle h. 21 con il V omaggio a Max Reger da parte degli organisti sassaresi Stefano Melis e Alice Medas e con i cagliaritani Gianluca Porru, Giovanni Faedda e Luca Cogoni.

 

La serata, dal titolo “Maximum Reger V concerto nel 150° anniversario dalla nascita, Rassegna giovani talenti” porterà nel centro storico di Alghero una pregiata interpretazione che riuscirà ad ammaliare il pubblico della Cattedrale.

Alice Medas suonerà il Benedictus op.59 n°9 di Max Reger mentre Stefano Melis la Passacaglia in re minore sempre di Reger.

I tre organisti di Cagliari si esibiranno in opere di Reger, Bach e Bossi.

Gianluca Porru, che intrapreso lo studio sistematico dell’organo sotto la guida del Maestro Andrea Sarigu e particolarmente interessato alla musica liturgica, suonerà la Toccata e fuga in re minore “dorica” BWV 538 di J.S.Bach    e “Entrée Pontificale” – Op. 104 n. 1 di M. E. Bossi.

Sarà Luca Cogoni, frequentante il II anno del Corso accademico di organo nella classe della prof.ssa Livia Sandra Frau, ad introdurre i partecipanti alle opere di Reger con “Preludio e Fuga in Do Diesis minore op.85 n.1”, per passare poi al “Preludio in Do minore BWV 546” di J.S. Bach.

 

Giovanni Faedda, attualmente studente alla Hfm di Weimar nella classe del Maestro Martin Sturm, si esibirà nella “Consolation op.65 n 4” e nella “Toccata in D moll op. 59 n°5” di Max Reger e nella “Trio Super Herr Jesu Christ BWV 655” di J.S. Bach. Faedda è stato nominato nel 2022 supervisore del restauro dell’organo Tamburini della chiesa Santa Lucia di Cagliari.

La serata di sabato sarà presentata da Carmela Mura Monfardino che guiderà all’ascolto delle opere i partecipanti alla manifestazione.

 

 

Il Festival del Mediterraneo 2023, organizzato dall’Associazione Culturale Arte in Musica è sostenuto da: Ministero della Cultura, Regione Sardegna, Consiglio Regionale della Sardegna, Fondazione di Sardegna, Programma Salude E Trigu, Camera di Commercio di Sassari, Fondazione Alghero, Comune di Alghero.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi