Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 19:24

1º Rally Sulcis Iglesiente i sardi Gessa-Pusceddu in testa. Giulio Pes e Marco Pala comandano il Rally Storico

  • In Sport
  • 19 Marzo 2023, 20:27
1º Rally Sulcis Iglesiente i sardi Gessa-Pusceddu in testa. Giulio Pes e Marco Pala  comandano il  Rally Storico

Dopo 8 speciali, a 2 prove dalla fine, l’arburese Marino Gessa e Salvatore Pusceddu sono in testa al 1º Rally Sulcis Iglesiente. Ultimi passaggi a “Narcao”, “Nuxis-Santadi” e “Perdaxius” e alle 18.40 le premiazioni a Iglesias. Pubblico in festa in tutto il Sulcis, incantato dal rally 

Dopo la speciale d’apertura in notturna di ieri sera, vinta da Auro Siddi e Giuseppe Maccioni, il 1º Rally Sulcis Iglesiente è entrato nel vivo nella giornata di oggi è ora, dopo sei delle nove speciali della domenica, vede l’equipaggio della Sardegna Racing formato da Gessa-Pusceddu in testa alla classifica con 8″5 di vantaggio su Siddi, 18″3 sui torinesi Marenco-Melella e 41″8 su Diomedi-Pirisinu, in ascesa dopo il 7º posto di ieri. A chiudere la top5 momentanea, formata da 5 Skoda Fabia R5/Rally 2, Musselli-Mele (a 53″6). Primo delle “due ruote motrici” e 11º assoluto l’osilese Giuseppe Mannu su Renault Clio R3. Il programma odierno prevede tre speciali, “Narcao”, “Nuxis-Santadi” e “Perdaxius”, da ripetere tre volte. Marino Gessa si è aggiudicato finora cinque dei sei passaggi di giornata, lasciando a Marenco la vittoria della speciale 3, la “Santadi 1”, e a Siddi quella della speciale 8, la “Narcao 3”. Su 44 moderne, si contano al momento ben 11 ritiri, segno della competitività della prima edizione del Rally Sulcis Iglesiente, novità del 2023 valida per il Campionato Regionale Aci Sport.

Nel Rally Storico, in testa, fin dalla giornata di ieri e dopo 7 prove, Giulio Pes di San Vittorio e Marco Pala, presidente e vice presidente di Aci Sassari in gara su Peugeot 205. Secondi, a 6″6, Pietro Pes di San Vittorio e Veronica Cottu (Opel Kadett Gsi), terzi Casalloni-Frau (Peugeot 205, a 1’12″8). Out Laboisse, Colombi, Di Lauro e Zanda.

Nella Regolarità Sport, valida per la Coppa Regolarità Sport tricolore, sfortuna per l’unico equipaggio in gara, Pietro Ruiu e Guido Canu, fermati da un guasto elettrico alla Alfa Romeo 33 ancora prima della partenza della speciale in notturna di ieri e quindi impossibilitati a disputare la gara.

“Un grande dispiacere essere qui e non aver potuto prendere parte alla manifestazione per un banale contatto elettrico, un guasto a un interruttore del valore di pochi euro ci è costato il via. E purtroppo, non essendo neanche partiti e non esistendo il Superally nella Regolarità, non siamo potuti partire nemmeno oggi eventualmente con una penalità”, ha spiegato Piero Ruiu.

Gli spettatori. Dopo il bagno di folla a Iglesias, ieri, durante la cerimonia di partenza, in trasferimento e all’arrivo, oggi il pubblico sulcitano si è ripetuto in tutte le speciali, al controllo a timbro di San Giovanni Suergiu, al parco assistenza di Carbonia e ai riordini di Tratalias e della Cantina di Santadi, partner della gara. Una presenza che non è passata inosservata agli occhi attenti degli equipaggi, sorpresi ed entusiasti del supporto ricevuto. Dopo le ultime tre speciali, la manifestazione organizzata dalla Mistral Racing col supporto della Regione Sardegna, della Fondazione di Sardegna e dell’Aci Cagliari, si concluderà stasera in Piazza Sella con arrivo e premiazioni, in programma a partire dalle 18.40.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi