Domenica 3 Marzo, aggiornato alle 19:14

VIDEO – Posidonia – Il Sindaco Conoci e l’Assessore Montis con orgoglio parlano dell’impianto di San Marco: è un obiettivo a cui abbiamo lavorato sin da subito

VIDEO – Posidonia – Il Sindaco Conoci e l’Assessore Montis con orgoglio parlano dell’impianto di San Marco: è un obiettivo a cui abbiamo lavorato sin da subito

Ecco brevi contributi video con le dichiarazioni del sindaco di Alghero, Mario Conoci, e quelle dell’assessore all’Ambiente Andrea Montis, oggi presenti presso la sede del Consorzio Industriale Provinciale di Sassari insieme al presidente Valerio Scanu con il  suo staff, e all’amministratore straordinario della Provincia di Sassari, Pietrino Fois.

Nell’area industriale di San Marco ad Alghero nascerà presto un nuovo impianto per il trattamento della posidonia spiaggiata in esubero (LEGGI). Il progetto nasce dalla collaborazione del Consorzio industriale di Sassari con il Comune di Alghero e la Provincia di Sassari e sarà finanziato con 5 milioni del Pnrr (LEGGI). Nell’impianto potranno essere trattati anche i rifiuti provenienti dalla pulizia degli arenili e dallo spazzamento delle strade. L’avvio delle opere previste a San Marco nelle prossime settimane.

Una giornata che rimarrà una pietra miliare nella storia di Alghero e le strategie messe in campo per governare la Posidonia che si deposita sui litorali e che ogni anno ad Alghero diventa un problema. Il cantiere sarà avviato a febbraio e saranno necessari circa otto mesi per realizzare la linea di riciclo. L’impianto, presentato da Consorzio industriale provinciale di Sassari, Comune di Alghero e Provincia di Sassari che ne hanno sostenuto la realizzazione, entrerà in esercizio per trattare i residui provenienti dagli arenili costituiti prevalentemente da una frazione organica (alghe, piante acquatiche, posidonia), da una frazione minerale (sabbia, conchiglie) e da una frazione di rifiuti antropici (plastiche, microplastiche). E il contenuto di sabbia, nell’ordine del 60%, una volta separata e lavata tramite il processo ad umido in impianto, potrà essere riportata sulla spiaggia di provenienza. Ma non solo. Ad essere trattati saranno anche i rifiuti relativi allo spazzamento delle strade ovvero: polvere, terriccio, fango e simili derivanti dall’azione continua degli agenti atmosferici e del traffico oltre a rifiuti stagionali come fogliame, ramaglie e sabbia.

L’assessore Andrea Montis sin dal suo insediamento aveva in mente una struttura del genere, oggi poterla presentare alla stampa accorsa numerosa e motivata nella sede del CIPS a San Marco è stato per lui un momentodi orgoglio. E si sottolinea la sua sensibilità indirizzata a chi per anni ha lavorato in silenzio dietro le quinte: il progetto che oggi si presenta parte da molto  lontano, ed è la svolta che abbiamo voluto per gestire la Posidonia in eccesso ( quest’ultimo non è un termine  appccicato a caso). “La corretta gestione della posidonia spiaggiata e del recupero di quella che è una fondamentale risorsa ambientale, la sabbia, è un obiettivo a cui abbiamo lavorato sin da subito, coniugando però le esigenze di tutto il territorio relativamente alla necessità di un impianto che potesse ricevere anche le terre di spazzamento”, così Andrea Montis, assessore all’Ambiente del Comune di Alghero nel suo interevnto

 

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi