Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:50

Nomina Direttore Amministrativo Asl1, Tedde non arretra e replica Sensi: saltate a piè pari due delibere della Giunta Regionale non revocate

Nomina Direttore Amministrativo Asl1, Tedde non arretra e replica Sensi: saltate a piè pari due delibere della Giunta Regionale non revocate

Cagliari, 14 dicembre 2022 – Marco Tedde ( FI) replica al comunicato del Direttore Generale della ASL Flavio Sensi (LEGGI)  relativo alla nomina del Direttore amministrativo della ASL di Sassari (LEGGI), che a suo avviso contraddice la volontà della Giunta Regionale espressa con due delibere non revocate o rimosse. Si legge

“Non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire. E se il sordo è il Direttore Generale della ASL di Sassari è molto preoccupante”. Con questo adagio il consigliere regionale di FI Marco Tedde commenta la replica del DG della ASL Sensi al suo comunicato  relativo alla nomina  del Direttore amministrativo della ASL di Sassari, che secondo l’esponente azzurro contraddice la volontà della Giunta Regionale espressa con le due delibere.

Secondo Tedde le “dotte disquisizioni giuridiche del Dott. Sensi” sono interessanti, ma purtroppo del tutto  fuori luogo ed inconferenti, oltreché impertinenti, posto che nel comunicato oggetto delle improprie censure di Sensi  è stato sottolineato che non si volevano fare “valutazioni giuridiche”, e quindi di legittimità, ma solo evidenziare e denunciare  che   la nomina salta a piè pari due delibere della Giunta Regionale non revocate. E, quindi, di opportunità politica.  “Come ben dovrebbe sapere il Dott. Sensi  -attacca Tedde- con una delibera dello scorso anno (11-46 del marzo scorso)  la Giunta regionale decise di indire una selezione,   per  titoli  e  colloquio,  per  la  formazione  dell’elenco  regionale  degli  idonei alla nomina di Direttore amministrativo delle Aziende Sanitarie della Regione Sardegna. E che a seguito di 68 istanze di candidati con successiva delibera (38-35 del settembre successivo) la Giunta Regionale nominò una commissione di autorevoli esperti per la valutazione e la selezione dei candidati ad un ruolo così delicato. Sensi ha deciso di procedere autonomamente e in perfetta solitudine, nominando il Direttore Amministrativo? -chiede Tedde-. Se così è ha calpestato la chiara volontà della Giunta regionale, non modificata,  che all’evidenza aveva espresso la volontà di formare l’elenco degli idonei. O ha quantomeno aggirato, per usare un eufemismo, le chiare indicazioni procedimentali del Governo regionale. La messa in campo di un  minimo di galateo istituzionale avrebbe imposto a Sensi che prima di assumere atti di questa portata in perfetta solitudine chiedesse la conclusione del procedimento o la rimozione delle due delibere della Giunta Regionale. Per il resto, concordiamo con l’assunto di Sensi, secondo il quale la “sanità pubblica è un argomento sensibile e delicato”. Anche se al di là delle dichiarazioni formali ci pare che il Direttore generale della ASL nel suo mandato abbia declinato questo innegabile principio in modo insufficiente. Sarà comunque nostro dovere, in sede di esercizio del doveroso sindacato ispettivo, stare assiduamente al suo fianco per sostenerlo al fine di tutelare al meglio il diritto alla salute dei cittadini del territorio del sassarese  -chiude Tedde.”-


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi