Martedì 26 Settembre, aggiornato alle 17:38

A Tonara due giornate dedicate a Peppino Mereu a 150 anni dalla sua nascita

A Tonara due giornate dedicate a Peppino Mereu a 150 anni dalla sua nascita

A Tonara due giornate dedicate a Peppino Mereu, a 150 anni dalla sua nascita, il Coro Polifonico Femminile celebra il grande poeta

A Tonara il 7 e l’8 dicembre andranno in scena la 24^ rassegna di canti e musiche popolari e l’8^ rassegna internazionale dei cori.

Due giornate di poesia, musica e cultura per ricordare la grandezza del poeta Peppino Mereu, a 150 anni dalla sua nascita.

Il paese che gli ha dato i natali ha ispirato gran parte della sua produzione letteraria, ancor oggi fortemente attuale. La sua è una poesia di denuncia e di impegno sociale, di speranza per un mondo nuovo in cui tutti gli uomini possano essere liberi, uguali e fratelli.

“Un omaggio al grandissimo poeta e artista tonarese e una vera e propria immersione a 360 gradi nel mondo musicale e artistico del Nuorese”, sottolinea Caterina Carboni, presidente del Coro Polifonico Femminile “Tonara”, composto da venti donne fortemente legate alle proprie tradizioni. Solo loro che hanno ideato e curato minuziosamente l’organizzazione degli eventi, con il patrocinio del Comune, grazie ai contributi della Legge regionale 7 e al sostegno del BIM Taloro.

“Un’occasione di intrattenimento – continua Caterina Carboni – che abbraccia arte e folklore per far conoscere la cultura musicale del territorio ai visitatori”.

Il 7 dicembre, alle ore 18:30, al Pala Tenda in via Gallura, si terrà un grande concerto di cori che vedrà la partecipazione del Coro Polifonico Femminile “Tonara”, diretto da Giovanna Demurtas, del Coro Polifonico Peppinu Mereu di Tonara, diretto da Gianni Garau, del Coro Vohes de Onne, diretto da Sandro Pisano, del Coro Bachis Sulis di Aritzo, diretto da Michele Turnu, del Coro Polifonico di Atzara, diretto da Enrico Pilo, del Coro Voches E Ammentos di Galtellì, diretto da Pietro Marrone, e del Gruppo Folk Peppinu Mereu di Tonara.

L’evento sarà presentato con maestria e raffinatezza da Giuliano Marongiu e sarà trasmesso in diretta streaming su Sardegna Live.

L’ 8 dicembre, alle ore 10, sempre al Pala Tenda, è prevista la premiazione di poesia in lingua sarda “Po Peppinu”, con l’emozionante esecuzione dei brani in concorso e la lettura delle poesie premiate. A condurre Giuliano Marongiu, con la partecipazione di Roberto Tangianu e di Laura Spano.

Nel tardo pomeriggio, alle 18:30, si svolgerà la Rassegna di Canto a Tenore e di Canto a Chitarra, che vedrà alternarsi sul palco il tenore Santa Maria Otzana, il tenore Su Remediu di Orosei, il tenore Sant’Andria di Orune, il Gruppo Etnico Melodias Arkanas, Alice Berria, Tonino Pira (voce), Gianuario Sannia (fisarmonica) e Bruno Maludrottu (chitarra) che detteranno i ritmi dei balli cantati, Adriano Piredda (voce) e Franco Dessena (voce) per il canto a chitarra.

L’evento sarà scandito dalla lettura dell’opera “La Vita di Peppinu Mereu” del poeta di Orune Mario Cherchi.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi