Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:52

ÉNTULA A CAGLIARI CON NELLA FREZZA
E “BUGIE DI FAMIGLIA”.

ÉNTULA A CAGLIARI CON NELLA FREZZA<br>E “BUGIE DI FAMIGLIA”.

La scrittrice Nella Frezza sarà a Cagliari il 18 novembre con Éntula per presentare Bugie di famiglia (Salani), suo romanzo d’esordio a 80 anni. Nel libro la scrittrice indaga con scrittura inesorabile i fragili equilibri che tengono insieme le famiglie, in ogni luogo e in ogni tempo, e il male che facciamo a noi stessi per difenderci dal giudizio degli altri.

Venerdì 18 novembre 2022, ore 18:00, presso la Sala Fondazione di Sardegna – Via San Salvatore da Horta 2 , l’esordiente ottantenne Nella Frezza presenta in ÉntulaBugie di famiglia, (Salani, 2022), in dialogo con Paola Pilia. L’evento è organizzato in collaborazione con la libreria Mieleamaro.

Il libro e l’autrice

Italia, fine anni Sessanta. Antonio, giovane medico meridionale originario di Serente, sta avviando a Roma una brillante carriera e un solido progetto di vita con Eleonora. Una domenica riceve una chiamata dall’ospedale della sua cittadina: il padre, lo stimatissimo professore e farmacista Filippo D’Amico, ha avuto un gravissimo incidente di caccia e sta morendo. Antonio si precipita al suo capezzale, ma arriva appena in tempo per raccogliere uno sconcertante segreto, che si vede costretto a sigillare perché la madre malata non ne muoia, non lo sappia il fratello e l’onore della famiglia non venga infangato. Lo rivela soltanto a Eleonora ed entrambi saranno vittime e artefici degli sviluppi, all’inizio inimmaginabili, che da tale segreto origineranno. Le bugie, però, anche quando non hanno le gambe corte, sono molto pazienti, logorano i rapporti un poco alla volta, per poi, a distanza di anni, presentare il conto con tutti gli interessi. Al suo primo romanzo, Nella Frezza indaga con scrittura inesorabile i fragili equilibri che tengono insieme le famiglie, in ogni luogo e in ogni tempo, e il male che facciamo a noi stessi per difenderci dal giudizio degli altri.

Nella Frezza è una docente e scrittrice italiana. Ha vissuto tra Roma e Orvinio, il piccolo borgo montano della Sabina in cui è nata. È laureata in Pedagogia. Ha insegnato per molti anni nella scuola elementare, in varie città italiane.Esordisce nel 2022 all’età di 80 anni con Bugie di famiglia (Salani) che racconta una faccenda privata, ambientata tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’70, che tocca momenti fondamentali della storia italiana.

 

Informazioni aggiuntive

Il programma generale del festival Éntula 2022.

Il festival Éntula 2022 è cominciato ad aprile e diversi, da allora, sono stati gli scrittori e le scrittrici che hanno incontrato le comunità sarde: Antonio Pascale, Simona Baldelli, Igiaba Scego, Cristian Mannu, Gherardo Colombo, Giuliana Sgrena, Luca Telese, Dario Vergassola, Roberto Cotroneo, Dacia Maraini, Andrea Franzoso, Roberta Balestrucci, Piergiorgio Pulixi, Antonio Boggio, Antonio Iovane, Sarah Savioli, Tommaso Avati, Marco Magnone, Cristina Caboni, Giancarlo Biffi, Riccardo Gazzaniga e Chiara Valerio; seguiranno 2 mesi di presentazioni e incontri con autori sardi e italiani nei piccoli e grandi centri della Sardegna, dove lettori e lettrici, biblioteche, librerie, associazioni, scrittori e scrittrici potranno ritrovarsi.

 

Questi i nomi già confermati di questa decima edizione: Fabio Geda, Silvia Ballestra, Carlo Piano.

 

Diverse le tematiche importanti per la nostra società che, mano a mano, verranno affrontate: divario di genere, ambiente, inclusione, giustizia sociale, legalità, memoria storica, relazioni familiari, sport.

 

Come ogni anno, il programma di Éntula, festival diffuso e permanente, è in continuo aggiornamento (gli eventi vengono inseriti qui).

 

 

Il festival Éntula è organizzato dall’associazione culturale Lìberos con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e della Fondazione di Sardegna. Media Partner Sardinia Post.

 

 

 

 

Breve storia dell’associazione organizzatrice Lìberos

In Sardegna la lettura è un elemento di comunità e le energie e le competenze che si muovono intorno al libro sono fonte di coesione sociale, ricchezza economica e consapevolezza civica: Lìberos, associazione culturale non-profit, nasce nel 2012 da queste energie e si costituisce in forma organizzata per evidenziarle, proteggerle e promuoverle.

Lìberos è una comunità di lettori e lettrici che si incontrano online ma soprattutto nelle piazze, le librerie, le biblioteche; nei grandi centri e in quelli piccoli o isolati della Sardegna.

È un laboratorio permanente di progettazione culturale che sostiene e qualifica con le sue competenze quelle comunità che credono nella lettura come fattore di crescita individuale e sociale.

È un modello culturale che spinge le persone a ragionare al plurale, abbattendo le barriere tra profit e no profit e tra centro e periferia, insegnando a immaginare la propria azione culturale in maniera organica al territorio e integrata alle altre presenze.

L’associazione ha vinto la prima edizione del premio CheFare come miglior progetto culturale ad alto impatto sociale ed economico.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi