Venerdì 3 Febbraio, aggiornato alle 23:14

“La Riforma Gentile e la sua eredità”, convegno studi ad Alghero dal 3 al 5 Novembre

“La Riforma Gentile e la sua eredità”, convegno studi ad Alghero dal 3 al 5 Novembre

“La Riforma Gentile e la sua eredità”, e’ il titolo Convegno di studi in programma ad Alghero, dal  3 al 5 novembre 2022, nel  Complesso San Francesco in  via Carlo Alberto, 46.
La riforma degli ordinamenti scolastici e universitari, degli esami e dei programmi di insegnamento che va sotto il nome di Riforma Gentile venne decisa nei venti mesi (31 ottobre 1922-1° luglio 1924) in cui il filosofo fu ministro della Pubblica Istruzione nel primo governo Mussolini, che il 3 dicembre 1922 aveva avuto pieni poteri per riformare lo Stato. Ad Alghero per tre giorni si sono dati appuntamenti decine di docenti universitari e studiosi, per approfondire e dibattere su un grande tema.

Ecco nel dettaglio il programma e i relatori

Giovedì 3 novembre, ore 16.00

Saluti delle autorità

Mario Conoci, sindaco di Alghero

Giacomo Spissu, presidente della Fondazione di Sardegna

Gavino Mariotti, rettore dell’Università di Sassari

Carla Bassu, direttore del Cisus Sassari

Giovedì 3 novembre, ore 17.00

Per un quadro generale della riforma Gentile (I)

Presiede: Gian Paolo Brizzi (presidente del Cisui)

Gabriele Turi (Università di Firenze), La pedagogia nazionale di Gentile

Mauro Moretti (Università per Stranieri di Siena), «Io posso dire di non aver

nulla inventato». Gentile, la riforma e i dibattiti universitari nell’Italia unita

Antonello Mattone (Università di Sassari), Ultima riforma liberale o prima

riforma fascista? Il dibattito storiografico sui nodi irrisolti della riforma Gentile

Venerdì 4 novembre, ore 9.00

Per un quadro generale della riforma Gentile (II)

Presiede: Riccardo Ferrante (Università di Genova)

Alessandra Tarquini (Università di Roma La Sapienza),

«La più fascista delle riforme»: Giovanni Gentile e la scuola del regime

Giuseppe Tognon (Università Lumsa, Roma),

Tra antiche e nuove élites: Croce, Gentile e l’università italiana

Elisa Signori (Università di Pavia),

La riforma Gentile, l’istruzione femminile e le professioni negate

La riforma Gentile e gli ambiti disciplinari (I)

Presiede: Giuseppina De Giudici (Università di Cagliari)

Arnaldo Marcone (Università di Roma Tre),

La riforma Gentile e la classicità

Giovanni Chiodi (Università di Milano Bicocca),

Gli studi giuridici e la riforma Gentile

Luigi Pepe (Università di Ferrara),

La riforma Gentile e gli insegnamenti matematici

 

Venerdì 4 novembre, ore 16.00

La riforma Gentile e gli ambiti disciplinari (II)

Presiede: Giuseppina De Giudici (Università di Cagliari)

Giovanni Paoloni (Università di Roma La Sapienza),

Sommare per ridurre. I fisici di fronte ai nuovi assetti didattici

Tommaso Dell’Era (Università della Tuscia), Il ruolo di Giacinto Viola e Arnaldo

Trambusti nella riforma Gentile della Facoltà di medicina

Giuseppe Pulina (Università di Sassari), Bruno Ronchi (Università della Tuscia),

Dalle Scuole di Agraria alle Facoltà di Agraria

Massimiliano Savorra (Università di Pavia),

La riforma Gentile e le discipline ingegneristiche e architettoniche

Aspetti e problemi della riforma Gentile (I)

Presiede: Simona Negruzzo (Università di Bologna)

Paola Carlucci (Università per Stranieri di Siena),

Ernesto Codignola e la riforma Gentile

Luigiaurelio Pomante (Università di Macerata),

La riforma Gentile e la riconversione delle attività di ricerca negli atenei minori

Piergiovanni Genovesi (Università di Parma), «In vivo fermento».

La riforma Gentile e “l’agitazione” degli studenti universitari

Sabato 5 novembre, ore 9.30

Aspetti e problemi della riforma Gentile (II)

Presiede: Simona Negruzzo (Università di Bologna)

Andrea Mariuzzo (Università di Modena e Reggio Emilia), La riforma Gentile

e il perfezionamento universitario post-laurea: progetti e realizzazioni

Simona Salustri (Università di Bologna), La riforma Gentile e la trasformazione

degli Istituti superiori di Magistero nel contesto universitario italiano degli anni Venti

Salvatore Mura (Università di Sassari),

Origini e sviluppi dell’esame di Stato da Gentile a Biggini

Paola Cossu (Fondazione Ugo e Olga Levi, Venezia),

Gli studi musicali e la riforma Gentile

Conclusioni di Marco Cavina, direttore del Cisui

PROGRAMMA riforma Gentile


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi