Giovedì 29 Settembre, aggiornato alle 20:24

A Casa Gioiosa sede dell’AMP, incontro e dialogo fra pescatori e il Direttore Mariani. Dal 1 Settembre chiusa la Baia di Porto Conte

A Casa Gioiosa sede dell’AMP, incontro e dialogo fra pescatori  e il Direttore Mariani. Dal 1 Settembre chiusa la Baia di Porto Conte

Nella giornata del 3 agosto si è svolto a Casa Gioiosa, sede dell’Area Marina Protetta, un incontro tra i pescatori autorizzati alla piccola pesca artigianale e il Direttore Mariani insieme agli Assessori Montis e Vaccaro

Temi della discussione sono stati gli aggiornamenti sugli argomenti già discussi durante l’incontro con l’Assessore regionale Gabriella Murgia, quali: a) la possibilità di usufruire di fondi nazionali del programma FEAMPA 2021-2027 per il coinvolgimento della piccola pesca in progetti locali con l’integrazione del reddito dei pescatori; b) la possibilità di inserire nella prossima manovra OMNIBUS a valere sul bilancio regionale di un intervento finalizzato alla compensazione dei minori redditi laddove vi siano chiusure di aree di pesca nelle aree marine protette sarde.

Durante la riunione è stata confermata la chiusura alla pesca della Baia di Porto Conte, dal 01 settembre 2022 al 01 marzo 2023, per assicurare un periodo di riposo biologico a molte specie nel periodo di sviluppo e, contemporaneamente, scongiurare situazioni di pesca illegale non sostenibili come purtroppo troppo spesso accaduto in passato. La chiusura parziale della pesca permette inoltre di mantenere un certo equilibrio dello sforzo di pesca, concedendo di poter esercitare in deroga l’attività di pesca a quelle imprese che, essendo costituite dopo l’istituzione dell’AMP, non avrebbero titolo per pescare all’interno dell’area marina protetta.

I vari temi di discussione sono stati affrontati in maniera costruttiva, con l’impegno da entrambe le parti di continuare il dialogo in futuro, consapevoli degli sforzi che entrambe le parti devono fare per arrivare ad un punto d’incontro che deve necessariamente avere la tutela dell’ambiente e delle specie come elemento basilare


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi