Giovedì 16 Settembre, aggiornato alle 20:15

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Punta Giglio – Valdo Di Nolfo ri-solleva il caso, l’Assessore Emiliano Piras chiama in causa l’Agenzia del Demanio: pressi i committenti

Punta Giglio – Valdo Di Nolfo ri-solleva il caso, l’Assessore Emiliano Piras chiama in causa l’Agenzia del Demanio: pressi i committenti

Punta Giglio, irrompe in Consiglio Comunale tramite le brevi segnalazione che hanno risposta immediata da parte degli Assessori presenti in aula. E’ una situazione imbarazzante per l’Amministrazione Comunale che ora si trova a dover rispondere su una procedura che ad oggi è rallentata. I lavori in corsoimpendiscono la fruizione dell’Area Parco a residenti e non . I lavori a Punta Giglio dovevano essere conclusi ai primi giorni di Agosto, a leggere il cronoprogramma presente all’ingresso del compendio, ma il 12 di Agosto c’è stata una Conferenza di Servizi chiamata a pronunciarsi sul richieste della Società il Quinto Elemento che esegue i lavori. La palla però,  a sentire l’Amministrazione, è sul terreno dell’Agenzia del Demanio, è lei che dovrebbe pressare perchè i lavori si concludano.

 

Valdo di NOLFO nelle brevi comunicazioni nel corso del consiglio comunale di Giovedì scorso ha chiesto in maniera decisa: in questo teatro chiesi su alcune perplessità, sulla conferenza di servizi postuma, con una convenzione ormai scaduta. Mi si disse che l’iter era perfetto che tutto andava benissimo, lo disse l’amministrazione Conoci per bocca di un suo delegato A oggi non è cambiato assolutamente niente, nel senso che il cancello è ancora di là, sono passati 40 giorni dalla scadenza di quella convenzione, 40 giorni dalla data di fine lavori, cos’è accaduto? chiede Valdo di NOLFO-  Non si lavora? Se si lavora si fanno danni? E intanto nessuno  può entrare a Punta Giglio. Mi chiedo con tanta umiltà – ha affermato Valdo Di Nolfo – perché non ho la verità in tasca, quale è l’attenzione  di questa amministrazione su Punta Giglio, come dire se tutto è perfetto. C’è bisogno che qualcuno si prende le proprie responsabilità, per spiegare alla cittadinanza quali sono le proprie intenzioni su una situazione così importante per la città-  ha concluso Valdo Di Nolfo.

La risposta è arrivata subito dopo dall’Assessore Emiliano Piras presente in aula, che ha affermato:

Rispondo alla segnalazione del consigliere Di Nolfo, che chiedeva come fosse possibile la convocazione della conferenza di servizi fuori dal tempo massimo per l’ultimazione dei lavori. Dissi  da tempo – ha affermato l’Assessore Emiliano Piras– che la domanda era sbagliata, perché la conferenza dei servizi convocata regolarmente anche se in fase successiva, avrebbe tratto il suo provvedimento e la sua determinazione in base al possesso o meno dei titoli. La conferenza dei servizi si è conclusa positivamente, in quanto l’Agenzia del Demanio non ha comunicato nessuna esclusione del committente, nel sito in questione, per cui si è svolta regolarmente e ha prodotto i titoli con i pareri positivi e altri negativi superabili,  eccetera eccetera, fino  ad arrivare ad oggi. L’Agenzia del demanio non ha prodotto alcuna comunicazione ulteriore per ultimazione dei lavori.  E’ sotto controllo il procedimento, in tutte le sue fasi, siamo nella fase del procedimento burocratico della consegna e del collaudo dell’allaccio alla rete della provinciale, per cui è tutto sotto controllo, per cui gli enti preposti controllano regolarmente l’iter in corso. Volevo fare un inciso – ha puntualizzato in chiusura l’Assessore Piras – sono d’accordo sul fatto che si facciano i lavori nei procedimenti corretti, invece sarebbe giunto il momento nel quale l’Agenzia del Demanio iniziasse a pressare il committente perché va benissimo che si accantieri una zona, però inizia a essere un po’ prolungato il tempo nel quale questa zona è limitata alla fruizione dei cittadini. Ci faremo portavoci con l’agenzia del Demanio per cercare di ultimare al più presto possibile lavori, per far si che i cittadini possano utilizzare il più possibile l’area di Punta Giglio, come verrà poi utilizzata pubblicamente da tutti successivamente”.

Le dichiarazioni sono l’estratto testuale delle registrazioni presenti sul canale you tube dell’amministrazione, un documento ufficiale e consultabile all’indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=9WEO9XsW6Vw&t=7080s.

Una situazione imbarazzante che crea disagio, e in un solo colpo si è appreso che Amministrazione Comunale di Alghero e Parco di Porto Conte sono, in tutta vicenda, semplici spettatori.

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi