Giovedì 16 Settembre, aggiornato alle 19:23

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Giovanni Oliva contro il Presidente del Parco Tilloca: nessuna parola contro la devastazione e ora piagnucoli, dimettiti”

Giovanni Oliva contro il Presidente del Parco Tilloca: nessuna parola contro la devastazione e ora piagnucoli, dimettiti”

Bordata di Giovanni Oliva contro il Presidente del Parco di Porto Conte Raimondo Tilloca. Dopo la nota stampa di ieri con le sue dichiarazioni,  dopo aver rilevato le vergature  a penna contenute in un pannello esplicativo all’esterno del Museo MASE , dove affermava di essere amareggiato e “alla luce di tali continue azioni vandaliche e intimidatorie chiediamo uno sforzo a chi di dovere, perché argini, e se possibile fermi, questi atteggiamenti” ( LEGGI).

La risposta di Giovanni Oliva da mesi impegnato i prima linea nel Comitato per Punta Giglio, non si fa attendere, sul suo profilo social, posta affermazioni dure contro il Presidente Tilloca:

Non hai speso una parola per fermare questa devastazione – scrive Oliva –  per questo danno irrimediabile ad un bene collettivo di eccezionale valore e ora piagnucoli per scarabocchi su un cartello d’informazioni turistiche? Un pannello che sarà pur costato tanto ma che è perfettamente riproducibile, mentre la strada per la falesia di Punta Giglio è definitivamente rovinata, la sua bellezza, la sua qualità, la sua integrità, il suo incanto sono definitivamente persi. Onestà intellettuale imporrebbe uno sforzo di coerenza e decenza.  Da amico ti avevo già consigliato di dare le dimissioni, per riconquistare un po’ della stima che ti sei giocata in questa sciagurata vicenda. Ti rinnovo questo consiglio”, conclude Giovanni Oliva.

Non c’è pace, mosse e contromosse si inseguono. Tilloca lamentava l’atto intimidatorio per mezzo della vandalizzazione di un pannello, Giovani Oliva ribalta il tavolo, mettendo sulla bilancia il doppio peso di fatti che a Punta Giglio si stanno consumando. Un pannello “scarabocchiato” per Giovanni Oliva non è la stessa cosa di una strada completamente rovinata.

Nella foto di copertina:  a sx la stradina per Punta Giglio e a dx il pannello vandalizzaato.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi