Venerdì 2 Dicembre, aggiornato alle 10:35

Ugo Cappellacci su Tirrenia : l’Assessore Careddu perché non interviene?

Ugo Cappellacci su Tirrenia : l’Assessore Careddu perché non interviene?

“Spieghi perché non interviene anziché sparare bufale”. Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia replica alle dichiarazioni dell’assessore Careddu sulla vicenda Tirrenia. “E’ falso – prosegue Cappellacci- che la Regione sia solo ‘spettatrice’: grazie alla sentenza della Corte Costituzionale n. 230 del 2013, ottenuta su ricorso della mia Giunta, la Sardegna non può più essere esclusa dalle decisioni sulla continuità marittima. Pigliaru non può non saperlo, visto che nel 2014 ha siglato un’intesa per una revisione della Convenzione, che però ha presentato vantaggi solo per la compagnia. Se l’assessore avesse almeno letto i documenti – prosegue il forzista- saprebbe che la stessa convenzione prevede un aggiornamento ogni tre anni. Sono passati due anni e mezzo dalla scadenza del primo triennio e ci avviciniamo al secondo, ma la giunta né il Governo hanno disturbato Tirrenia. Careddu mistifica la realtà quanto tenta di contrabbandare un mio via libera alla privatizzazione della compagnia, che allora era un sì alla fine di un carrozzone di Stato, come un via libera alla Convenzione. Viene smentito dal testo della nota, a mia firma, che lui stesso ha divulgato. L’assessore è in confusione totale quando parla di convenzione firmata da Berlusconi perché anche la capre sanno che nel 2012 il presidente del Consiglio si chiamava Mario Monti. Per completezza, ricordiamo che gli equilibri economici della convenzione sono stati fissati con una delibera CIPE del 9 Novembre del 2007 e il presidente si chiamava Romano Prodi. Ridicolo – prosegue l’esponente azzurro- parlare di una proposta di legge del 2015: la Legislatura nazionale è finita e non è stata approvata. E nel 2015 sul palco della Leopolda a fare annunci roboanti chi c’era con l’armatore Onorato? Matteo Renzi, non certo Silvio Berlusconi. Ci interessa poco il battibecco con l’assessore. Visto che, secondo i documenti, lui può intervenire, spieghi ai sardi perché non lo fa”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi