Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:57

Oggi Open day di TransformAr nella Laguna di Marceddì per esplorare le soluzioni di adattamento al clima

Oggi Open day di TransformAr nella Laguna di Marceddì per esplorare le soluzioni di adattamento al clima

Terralba, 28 giugno 2024 – Stagni e laguna come soluzioni naturali per l’adattamento ai
cambiamenti climatici.
Venerdì 5 luglio 2024 si terrà nel borgo di Marceddì (Terralba) l’open day di TransformAr,
progetto finanziato dall’Unione Europea (Horizon 2020), volto a sviluppare e dimostrare
soluzioni per un adattamento trasformativo rapido e di vasta portata. Tra i 6 siti pilota scelti
dal progetto per testare queste soluzioni, anche lo Stagno di San Giovanni – unico sito in
Italia – che sarà presto dotato di sensoristica avanzata per monitorare le variazioni della
qualità dell’acqua, a protezione degli stock ittici.
L’Open day, organizzato dalla Fondazione MEDSEA, in collaborazione con il Comune di
Terralba e il CMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici), inizia alle ore 17 e
prevede più momenti. Un tour naturalistico e ambientale nello stagno di San Giovanni e
nella laguna di Marceddì con visita alla Torre Vecchia, aperta per l’occasione, e un aperitivo
al Museo del Mare, in Via Lungomare 49, con la presentazione delle soluzioni sviluppate nel
progetto TransformAr e l’installazione sul tema della “Laguna Abitata”, curata dagli studenti
del corso di Laurea in Scienze dell’Architettura dell’Università di Cagliari.
In contemporanea, dalle ore 16.30, sempre al Museo del Mare, sarà attivato un laboratorio
per i bambini sul tema dell’acqua.
L’incontro è gratuito, aperto a tutti, e organizzato all’interno del calendario europeo delle
iniziative sull’ambiente e sulla sostenibilità della Green Week. È necessaria la registrazione
da bit.ly/TransformAr.
La Fondazione MEDSEA, con base a Cagliari, lavora per la tutela degli ecosistemi marini e
costieri del Mediterraneo e la protezione del patrimonio naturale con numerose attività a
mare e lungo la costa: dalla riforestazione marina delle praterie di Posidonia oceanica (Una
foresta marina per salvare il Pianeta) a quella terrestre (Hope for Sennariolo), fino al
ripristino e governance degli ecosistemi umido-costieri. Con Blue Eco Lab la fondazione porta
avanti dei laboratori con le imprese per il recupero degli scarti delle attività dalla
mitilicoltura per trasformarli in oggetti di design e arredo. MEDSEA è una delle 11
organizzazioni Italiane accreditate dal Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente
(UNEP)La Fondazione MEDSEA, con base a Cagliari, lavora per la tutela degli ecosistemi
marini e costieri del Mediterraneo e la protezione del patrimonio naturale con numerose
attività a mare e lungo la costa: dalla riforestazione marina delle praterie di Posidonia
oceanica (Una foresta marina per salvare il Pianeta) a quella terrestre (Hope for Sennariolo),
fino al ripristino e governance degli ecosistemi umido-costieri. Con Blue Eco Lab la
fondazione porta avanti dei laboratori con le imprese per il recupero degli scarti delle attività
dalla mitilicoltura per trasformarli in oggetti di design e arredo. MEDSEA è una delle 11
organizzazioni Italiane accreditate dal Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi