Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 11:27

Quarta edizione del festival letterario FORSE ALLA LUNA Doppio straordinario appuntamento, il 24 arriva Sigfrido Ranucci

Quarta edizione del festival letterario  FORSE ALLA LUNA  Doppio straordinario appuntamento, il 24 arriva Sigfrido Ranucci

 

Nelle città senza mare… chissà a chi si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio… Forse alla Luna.. [cit. Tsugumi – Banana Yoshimoto]

L’epopea musicale dei CSI e il “Report” di Sigfrido Ranucci. Insieme a loro torna il festival letterario Forse alla Luna, nel pieno della sua quarta edizione (1994-2024: i trent’anni che hanno cambiato l’Italia), ancora una volta preziosa e ricca di suggestioni e qualità, ancora una volta itinerante dato che i due appuntamenti sono in programma nella “casa madre” Macomer e nella vicina e ospitale Bolotana.

A fare da colonna sonora un verso che ha un significato calzante e profondo: “Per quello che ho visto, per quello che ho sentito, per sconcertante necessità: ciò che deve accadere accade“. Accadrà il 12 luglio, ore 20.30 a San Bachisio (Bolotana): Donato Zoppo accompagnato sul palco da Giuseppe Pionca, presenterà al pubblico presente il suo straordinario libro “CSI – È stato un tempo il mondo“. Insieme a loro anche due delle anime più forti, pulsanti, creative e travolgenti di quella che fu una delle band più dirompenti del panorama indigente italiano, i CSI (Consorzio Suonatori Indipendenti): Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli. Un racconto che ha fatto la storia della musica. Personaggi che hanno scritto pagine di storia della musica. E la musica ad essere, comunque protagonista, dato che a seguire proprio Ginevra Di Marco, insieme a Francesco e Andrea Salvadori saranno sul palco per il loro bellissimo live i trio per Stazioni Lunari.

Ma questo è solo l’inizio, dato che il 24 luglio, nell’ormai tradizionale data ospitata nello spazio dell’area archeologica di Tamuli a Macomer (h 21), una finestra “affacciata” sull’impegno civile che per l’occasione prende il nome di “Italiani Brava Gente“. È con immenso orgoglio che l’amministrazione annuncia la presenza in da house di uno dei giornalisti italiani che hanno fatto dell’impegno civile una ragione professionale e di vita: la sua trasmissione (Report), è baluardo di indipendenza e straordinaria qualità e lui è Sigfrido Ranucci. A dialogare con lui il giornalista Alberto Urgu.

E  le novità non finiscono: già in cantiere per fine estate la data di Forse alla Luna a Silanus

Il festival Forse alla Luna è organizzato da Altrove Associazione Culturale, in collaborazione con la libreria Emmepi Ubi di Macomer di Luciana Uda e Stefania Mura, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna, del Comune di Macomer, del Comune di Silanus e del Comune di Bolotana. E con la  collaborazione dell’Associazione Stampa Sarda e di Esedra per la data a Tamuli.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi