Giovedì 25 Luglio, aggiornato alle 15:22

Poste a Santa Maria La Palma – Giovanna Caria, ex Assessora al Demanio non ci sta ad essere dimenticata: abbiamo profuso tanto impegno

Poste a Santa Maria La Palma – Giovanna Caria, ex Assessora al Demanio non ci sta ad essere dimenticata: abbiamo profuso tanto impegno

Giovanna Caria, ex Assessora con delega al Demanio, non ci sta a non vedere riconosciuto  il lavoro da lei svolto finalizzato a garantire la riapertura dell’Ufficio Postale di Santa Maria La Palma. E’ bastato che ne rendesse conto pubblicamente Mimmo Pirisi che la puntualizzazione arriva a stretto giro.

“Non appena le Poste Italiane hanno comunicato la chiusura, sono intervenuta personalmente e tramite il Servizio Demanio, prendendo contatto con la funzionaria delle Poste per trovare una soluzione idonea C’è stata una fitta interlocuzione e sollecitazione da parte del nostro Servizio Demanio, per addivenire alla soluzione della locazione parziale dell’immobile di nostra proprietà – afferma Giovanna Caria e prosegue : “abbiamo fatto tutta l’attività necessaria per far sì che i lavori partissero prima possibile ( se non ricordo male, dovevano partire un anno fa). Comunque, fatti i nostri adempimenti, abbiamo anche sollecitato l’inizio dei lavori perché interessati a far sì che fosse ripristinato quanto prima il servizio nella borgata di Santa Maria La Palma..  Mimmo Pirisi lo sa bene, visto che mi chiedeva conto sistematicamente.
Sono contenta che finalmente si siano mossi, ma va riconosciuto l’efficace e determinato intervento dell’Assessore che ha indirizzato gli uffici all’attuale soluzione.

Ho  fatto approvare il nuovo regolamento per alienazione e gestione dei beni immobili del comune, grazie al quale è stato possibile stipulare un contratto a condizioni particolari, perché si tratta di un servizio pubblico. E chiude l’ex Assessora Giovanna Caria : Più passa il tempo più mi rendo conto che ho fatto tante di quelle cose importanti a testa bassa, molte delle quali  sono passate in sordina, tra queste, quel regolamento è stato determinante per altri importanti obiettivi raggiunti e da raggiungere.

Insomma dare a Cesare quel che è di Cesare, e ci può stare, ma alla base della Comunicazione di Mimmo Pirisi  c’era la volontà di plaudire e salutare positivamente l’inizio dei lavori, e si legge fra le righe “un segnale di svolta e cambiamento promesso,  nel segno,  almeno in queste cose,  della continuità amministrativa,  utili alla cittadinanza, che si traduce nel fatto che l’esponente Dem riconosce che c’è continuità, ma dimentica il ruolo dell’Assessora Caria (LEGGI).


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi