Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:29

Marco Tedde : “La Presidente Todde abbandoni l’atmosfera di vaghezza in cui gravita. Dica qualcosa di concreto in materia di Città Metropolitana, di perequazione, di Sanità e di infrastrutture ferroviarie

Marco Tedde : “La Presidente Todde abbandoni l’atmosfera di vaghezza in cui gravita. Dica qualcosa di concreto in materia di Città Metropolitana, di perequazione, di Sanità e di infrastrutture ferroviarie

Alghero, 26 giugno 2024 – La Presidente Todde abbandoni l’atmosfera di vaghezza in cui gravita. Dica qualcosa di concreto in materia di Città Metropolitana, di perequazione, di Sanità e di infrastrutture ferroviarie.- Così l’esponente politico di Forza Italia Marco Tedde commenta l’incontro della Todde con i neo sindaci di Alghero e Sassari. Un incontro che a detta dei tre si sarebbe concluso con una “intesa istituzionale”. Un modo pomposo per definire una chiacchierata fra sodali politici. Secondo l’azzurro algherese, se è vero che la Todde è stata eletta a febbraio, è  ancor più vero che in campagna elettorale ha sempre raccontato di avere le idee chiare su questi temi. “E’ necessario che la Presidente quantomeno elimini la coltre di nebbia che avvolge la sua volontà politica di realizzare i nuovi ospedali, anche alla luce delle pesanti contestazioni nei confronti dell’Assessore alla sanità che arrivano da importanti componenti della sua maggioranza. Ma è anche  indispensabile –sottolinea Tedde-  che la Todde racconti alla Sardegna  come intende chiudere l’iter per la definizione della Città Metropolitana e quando e con quali risorse eserciterà le sue attribuzioni per applicare la cosiddetta norma di perequazione che di fatto attribuisce alla odierna Rete metropolitana di Sassari oltre 150 milioni di euro. Altrettanta chiarezza serve per i propositi di “revisione del trasporto pubblico fondato sulla metro-tramvia per collegare i centri urbani tra loro e con il porto di Porto Torres e l’aeroporto di Alghero”. E’ preferibile che la Todde e i sindaci di Alghero e Sassari per definire incontri cortesi evitino di utilizzare la definizione roboante di “Intesa istituzionale” che, peraltro, riporta tristemente alla memoria quella stipulata da Soru il 19 aprile del 2007 con la Provincia di Sassari ed i sindaci di Alghero, Sassari e Porto Torres. Intesa che già prevedeva la realizzazione di nuovi ospedali e infrastrutture ferroviarie e viarie e che è tristemente rimasta lettera morta. Non pretendiamo da loro che realizzino tutto e subito. Capiamo che oggi si trovano all’interno di una centrifuga amministrativa e politica. Ma siamo convinti che i sardi abbiano il diritto di sentire quantomeno propositi  concreti e di capire qual è la visione dell’area vasta dei prossimi decenni della Todde e dei sindaci” –chiude Tedde-.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi