Giovedì 25 Luglio, aggiornato alle 15:22

Il laboratorio politico Alghero può diventare una pentola a pressione. Christian Mulas: “decidono a Cagliari? Noi non ci stiamo, vogliamo riconosciuta la nostra dignità”

Il laboratorio politico Alghero può diventare una pentola a pressione. Christian Mulas: “decidono a Cagliari? Noi non ci stiamo, vogliamo riconosciuta la nostra dignità”

Siamo ancora alle cosiddette fasi interlocutorie, dove a parlarsi sono soprattutto i partiti fra di loro, con il sindaco Raimondo Cacciotto che ancora, di fatto, non è il regista delle trattative, e ad Alghero sulle nomine  Assessoriali cominciano a evidenziarsi le prime frizioni.

Tre incarichi al Partito Democratico, tre incarichi alla lista civica Riformiamo Alghero, e non basterebbero più,  se si prendesse in mano il manuale Cencelli. Poi si scende a due assessorati a testa fra i partiti che hanno eletti quattro consiglieri comunali, e allora si incomincia a ragionare meglio, ipotizzando una chiusura, ma che lascerebbe comunque qualcuno senza incarichi di primo piano.  E ad essere ancora protagonisti saranno i due partiti sopracitati, ovvero il partito democratico e la lista civica riformiamo Alghero. Ma nelle ipotesi che quattro assessorati siano indirizzati a questi due partiti, ne rimarrebbero tre disponibili e si ipotizza che possano essere tutti nella disponibilità del primo cittadino, che potrebbe distribuire le deleghe fra il suo partito di riferimento Futuro Comune inserendo nelle assegnazioni anche Alleanza Verdi sinistra. Un’ipotesi questa che vedrebbe senza incarichi la lista Orizzonte Comune, Città Viva e il Movimento Cinque Stelle, tutti  partiti rappresentati da un solo consigliere comunale.  E che ad Alghero in queste ore il malumore sia palpabile, lo si legge attraverso le dichiarazioni rese dal neo consigliere comunale della lista Orizzonte Comune che all’Unione che  dichiara che le decisioni per Alghero stanno avvenendo a Cagliari.

Mulas non la manda a dire parla della sua proposta “rosa”, una dottoressa commercialista, Eliana Montesu, ma la richiesta sarebbe stata gelante. Mulas non ci sta: noi vogliamo governare Alghero, e abbiamo tentato di aiutare il Sindaco, ma si sappia che se noi non avremo la nostra rappresentante in Giunta, diserteremo il Consiglio Comunale. Abbiamo bisogno aver riconosciuta la nostra dignità.

Mulas è uomo dalla personalità forte e decisa, e se si è spinto ad affermare tanto, significa che ha buone e argomentate ragioni per farlo, e il chiarimento, su tutta la questio potrebbe evvenire nelle prossime ore, vista la richiesta di incontro di Christian Mulas ha chiesto a Raimondo Cacciotto.

Un autentico terremoto, le dichiarazioni di Mulas rompono di fatto quella cortina  di grigiore, che da giorni investe proprio la città,. Tutti sanno, circolano i nomi, ma di ufficiale non c’è ancora nulla, quindi le supposizioni diventano cristallizzate. Il sindaco Raimondo Cacciotto non ha ancora proferito parola, ma quel che è certo è che i suoi viaggi nel Capo di Sotto e a Sassari sono indicativi di interlocuzioni che potrebbero riguardare proprio la città di Alghero e i suoi equilibri politici, non a caso tutti dentro la maggioranza che sostiene la presidente Alessandra Todde.

Tanto basta per far partire il mal di pancia molto prima che si sappia in via ufficiosa che cosa abbia in mente il primo cittadino neoeletto Raimondo Cacciotto.

Insomma Alghero si conferma non solo un laboratorio politico ma anche una pentola a pressione, dove i malumori che attraversano i partiti cosiddetti minori, potrebbero sfociare in prese di posizione eclatanti, a poco più di 15 giorni dalla chiusura dei seggi elettorali.

Novità? No, era tutto ampiamente previsto.

Nella foto di copertina Christian Mulas

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi