Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:57

Con il brano “Viola” la cantautrice Claudia Aru protagonista a Lecce della venticinquesima edizione del Premio della Legalità

  • In Eventi
  • 14 Giugno 2024, 18:06
Con il brano “Viola” la cantautrice Claudia Aru  protagonista a Lecce della venticinquesima edizione  del Premio della Legalità

Dalla Sardegna al Salento, nel segno della lotta alla violenza di genere. Anche la cantautrice Claudia Aru è stata tra i protagonisti della Festa della Legalità, svoltasi a Lecce e organizzata dall’associazione Donne Insieme e dal Centro Antiviolenza Renata Fonte. Giunta alla sua venticinquesima edizione, la Festa ha visto salire sul palco del Teatro Paisiello alcune delle personalità che maggiormente hanno contribuito nel territorio salentino ad accrescere la cultura della parità e della lotta alla violenza di genere. In questo contesto, la presidente Maria Luisa Toto ha voluto invitare l’artista sarda, autrice del brano “Viola”, che racconta la storia di una donna che realizza troppo tardi l’orrore di una vita in pericolo.

“Per me è stata una grande soddisfazione essere invitata a Lecce ad una manifestazione così importante e poter presentare il mio brano”, spiega l’artista isolana. “La musica continua ad essere lo strumento più forte in grado di creare empatia e consapevolezza, e sono felice che il mio brano sia stato scelto per questa edizione del Premio della Legalità”.

L’associazione Donne Insieme e il Centro Antiviolenza Renata Fonte hanno rivolto a Claudia Aru il loro ringraziamento “per portare avanti,”, come si legge nella pergamena che è stata consegnata all’artista, “attraverso la musica e i suoi brani, un pensiero sulla violenza contro le donne e un’attenzione al mondo femminile in una isola, la Sardegna, che molto si avvicina al nostro Salento per energia vitale e tradizioni arcaiche”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi