Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:29

Rinnovabili, la proposta di legge di Fdi: uno strumento agile e concreto. Fuori le comunità energetiche e gli agrifotovoltaici

Rinnovabili, la proposta di legge di Fdi:  uno strumento agile e concreto. Fuori le comunità energetiche e gli agrifotovoltaici

“La nostra proposta di legge è uno strumento agile e concreto per contribuire alla salvaguardia del nostro territorio, conciliando le esigenze della modernità e del processo di transizione energetica, con quelle, per noi essenziali, della nostra terra, della tutela dell’ambiente e del paesaggio, che hanno valore non solo identitario, ma anche economico e sociale. Siamo contro le speculazioni predatorie, ma lo facciamo con sano realismo, lontani dal coro delle prefiche del piagnisteo tardivo e strumentale a interessi politici di piccolo cabotaggio”. Così Corrado Meloni, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, durante la conferenza stampa di presentazione della proposta di legge “Disposizioni per la salvaguardia del territorio e la tutela del suolo agricolo”, presentata e firmata dall’interno Gruppo consiliare in relazione all’installazione di impianti di energie rinnovabili.

La Proposta di legge, attraverso una norma di carattere urbanistico, individua le aree dove non si potranno installare nuovi impianti, attribuendo ai terreni agricoli caratteristiche di pregio meritevoli di salvaguardia. Sono esclusi gli impianti per l’autoconsumo, le comunità energetiche e gli agrifotovoltaici. La norma riguarda anche le procedure in corso e per i procedimenti prevede un parere obbligatorio e vincolante da parte della Regione.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi