Lunedì 17 Giugno, aggiornato alle 12:44

Corrias della Segreteria Provinciale della Lega: ci sono le basi per una vera riorganizzazione

Corrias della Segreteria Provinciale della Lega: ci sono le basi per una vera riorganizzazione

Sassari, 11 giugno 2024 – All’indomani della conclusione di questa lunga campagna elettorale conclusasi con il voto alle Comunali e quello alle Europee, la Segreteria Provinciale della Lega di Sassari fa una prima analisi dei risultati riservandosi i necessari approfondimenti in un prossimo incontro con candidati, iscritti e simpatizzanti.

“Non possiamo che prendere atto di una volontà popolare, alquanto ambigua alle regionali, ma certamente netta a queste amministrative. Il c.d. “Campo Largo” ha raggiunto gli obiettivi vincendo in misura evidente nella nostra Provincia, a Sassari come ad Alghero” – dichiara Vincenzo Corrias, coordinatore provinciale di Sassari della Lega Sardegna – “Nella competizione sul capoluogo la Lega non ha schierato né simbolo né lista, ma ha comunque registrato un lusinghiero risultato sulle europee, questo sta a significare l’esistenza di un consenso non irrilevante e che pone le basi per una vera riorganizzazione profittando, ora, di una lunga pausa rispetto a qualunque confronto elettorale”.

“Su Alghero, invece, aldilà dell’esito negativo per la coalizione di centrodestra falcidiata dal dissenso in seno ad uno dei Partiti aderenti, la Lega, grazie ad un Michele Pais in grande spolvero e ad una Laura Giorico dalla performance necessaria per il raggiungimento del quoziente, ha ottenuto un grosso risultato  col suo 7,6%, secondo nei Partiti della coalizione, e realizzando con Pais il miglior risultato individuale non solo nello schieramento a sostegno di Tedde, con 861 voti, ma, in assoluto, rispetto anche a tutti i candidati presenti in entrambe le compagini” – continua Corrias – “Un plauso doveroso va al resto della lista, che, anche con la sola presenza, aldilà dei consensi personali, ha contribuito al conseguimento di un risultato impensabile alla partenza, quello non solo di conseguire un seggio, ma di sfiorare l’attribuzione del secondo, mancato per soli 31 voti e che avrebbe raddoppiato la presenza in Consiglio proprio con Laura Giorico attestatasi ad oltre 400 voti di preferenza”.

“Chiusa, dunque, questa pagina elettorale, per la Lega è tempo di riflessione, riconfigurazione degli assetti, rinnovamento, riproposizione sul territorio privilegiando i temi con iniziative convegnistiche, ma soprattutto facendo opposizione in sede locale in maniera costruttiva perseguendo il rapporto con le comunità e le sue problematiche” – conclude Vincenzo Corrias – “Buon lavoro, dunque, ai nuovi amministrator


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi