Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:29

Lo stile di Mimmo Pirisi e Tonina Desogos, una campagna elettorale propositiva e senza screzi: “è tempo della politica del NOI”

Lo stile di Mimmo Pirisi e Tonina Desogos, una campagna elettorale propositiva e senza screzi: “è tempo della politica del NOI”

*

Nella nostra campagna elettorale abbiamo scelto di essere propositivi evitando le beghe e cercando di illustrare la linea politica per la quale impegnarci.
Non nascondiamo che, in varie fasi di questa campagna elettorale avvelenata da polemiche, sia stato particolarmente difficile astenersi dal rispondere  chi ha cercato di inquinare i pozzi,descrivendo, con l’intento di prevalere sugli avversari, una realtà fantasiosa.
Siamo certi che gli algheresi stanchi delle beghe abbiano capito che la politica del NOI, così com’è stato per la Regione, risulti senza dubbio migliore rispetto alla politica dell’uomo solo al comando.
Il nostro essere propositivi è iniziato con due delle problematiche che affliggono le borgate: siccità e fauna selvatica, suggerendo azioni per limitarne i disaggi.
Poi è stata la volta di: lavoro, mobilità e turismo, siamo convinti che ad Alghero si possa creare lavoro e reddito con l’agricoltura e con i turismi.
In agricoltura i margini di crescita esistono in tutta la piana della Nurra algherese, senza tralasciare il pieno recupero di Surigheddu e Mamuntanas, terre fertili da recuperare al pieno uso agricolo.
Lo sviluppo delle varie tipologie di turismi consentito dal perdurare del clima mite permette un allungamento della stagione, creando lavoro.
Abbiamo poi toccato il tema dell’ambiente in quanto la nostra convinzione è che Alghero green debba essere una realtà da lasciare alle nuove generazioni.
A tal proposito come non parlare del rapporto Parco abitanti delle borgate prevedendo per questi ultimi un coinvolgimento attivo all’interno degli organi di governo del Parco stesso.
Il nostro essere propositivi non poteva non comprendere: sport, solidarietà e democrazia partecipata.
Lo sport deve poter contare sul recupero delle strutture esistenti in città e nelle borgate, non possiamo più consentire che eccellenze sportive che oltretutto danno lustro alla città debbano essere costrette a migrare alla ricerca di strutture nelle quali svolgere la loro attività.
Lo sport ripensato in chiave giovanile, lo stadio a Maria Pia e il ruolo delle borgate, il completamento delle strutture sportive iniziate, dovranno essere punti fermi nelle politiche della nuova amministrazione.
Il sostegno delle associazioni che operano in campo sociale, da sempre valore aggiunto per Alghero.
Il riconoscimento dei Comitati di Borgata e Quartiere, il porre in essere di tutte quelle forme di democrazia partecipata altro cardine per una cittadinanza non una sudditanza.
Abbiamo poi trattato il problema dell’abitare, problema dal quale a nostro avviso si esce con l’approvazione di un PUC bilanciato tra città e borgate, prevedendo per entrambi le varie tipologie di edilizia abitativa e dell’ospitalità.
E in ultimo, ma certamente non ultima per importanza: la scuola.
Attenzione e manutenzione per gli edifici scolastici e per le pertinenze, la proposta per un nuovo istituto alberghiero, compresi convitto femminile e maschile, al fine di liberare l’ex Esit.
Queste e tante altre ancora le azioni per le quali impegnarsi e lavorare sodo, senza dimenticare che L’Alghero del futuro, borgate comprese, dovrà essere oggetto di manutenzione adeguate per garantire agli abitanti e agli ospiti una città accogliente e decorosa, lo dobbiamo agli algheresi tutti.
Coerenza, appartenenza e impegno da sempre” chiudono Mimmo Pirisi e Tonina Desogos candidati nella lista el Pd per il rinnovo del Consiglio Comunale


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi