Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 11:27

Al via il Rally Italia Sardegna tra attenzione all’ambiente ed educazione stradale

Al via il Rally Italia Sardegna tra attenzione all’ambiente ed educazione stradale

Anche quest’anno sono numerosi gli eventi collaterali declinati al “green”. E le strutture ricettive della Riviera del Corallo sono praticamente sold-out

È iniziato il conto alla rovescia per la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna, organizzato dall’Automobile Club d’Italia con il supporto della Regione Sardegna, del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero. Secondo le prime stime raccolte, le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere sono quasi sold-out, a testimonianza della grande capacità dell’evento mondiale di attrarre flussi turistici.

L’unica tappa italiana del FIA World Rally Championship 2024 avrà un occhio di riguardo anche per i temi legati all’educazione ambientale, alla conoscenza dello sviluppo sostenibile e delle nuove frontiere della mobilità, senza trascurare l’adozione di buone pratiche ambientali. Dal 29 maggio al 2 giugno Alghero sarà il centro promotore di una serie di attività declinate al “green”, non solo nell’ambito più strettamente sportivo, e dedicate all’educazione stradale organizzate dall’AC Sassari.

Si inizia dai più giovani. Dopo gli incontri tenutisi in diversi istituti scolastici della Provincia di Sassari nell’ambito del progetto “WRC nelle Scuole”, nel corso delle giornate di martedì 28 maggio e di mercoledì 29 maggio, rispettivamente in piazza 25 Aprile a Tempio Pausania e presso la Scuola Maria Immacolata di Alghero si terrà l’iniziativa “Karting in piazza”.

Venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno, inoltre, sono previste due giornate formative per la “guida in sicurezza”. Nel corso degli incontri, che si terranno presso il kartodromo “Pista del Corallo” di Alghero, in collaborazione anche con gli istruttori di ACI Ready2Go, verranno illustrati ai partecipanti la corretta posizione di guida, come affrontare lo slalom dinamico e l’utilizzo del dispositivo ABS con alcuni esercizi su fondo a scarsa aderenza con evitamento dell’ostacolo. I partecipanti saranno invitati a visitare il Parco Assistenza allestito sul lungomare di Alghero e a fare un’eventuale donazione di sangue presso l’autoemoteca messa a disposizione dall’Asl di Sassari. Coloro che doneranno il sangue in occasione della tappa mondiale del Rally Italia Sardegna riceveranno in omaggio anche una tessera ACI Club.

Non mancheranno anche in questa edizione i momenti di confronto. Due i convegni previsti nella giornata di venerdì 31 maggio: uno sul turismo green in Sardegna e uno sulla cultura della mobilità sostenibile. Nella mattinata di sabato 1 giugno, invece, si parlerà di energie rinnovabili con diversi esperti del settore.

Nell’area prospiciente a “Casa ACI” verrà inoltre garantito un servizio per la mobilità sostenibile attraverso la messa a disposizione del personale impegnato nell’organizzazione della manifestazione, di alcuni veicoli elettrici e di biciclette a pedalata assistita.

Tra venerdì e domenica, sempre in “Casa ACI”, saranno inoltre promosse alcune iniziative incentrate sullo studio delle risorse naturali in cui vengono contemplate non solo le piante spontanee vegetanti ma anche i processi di lavorazione di prodotti naturali. Saranno allestiti alcuni laboratori didattici, a cura di Manuela Pisanu, dedicati all’autoproduzione di cosmetici naturali rispettosi dell’individuo e dell’ambiente ai quali sono stati invitati tra gli altri gli alunni di alcuni istituti scolastici.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi