Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:29

L’Alghero vince il primo round contro l’Usinese, 2 a 1 al termine di una partita molto combattuta

L’Alghero vince il primo round contro l’Usinese, 2 a 1 al termine di una partita molto combattuta

Vince il primo round l’Alghero per 2 a 1 contro l’ostico Usinese. Pubblico delle grandissime occasioni al Pino Cuccureddu di Maria Maria Pia, coreografia da ricordare per tutti,  per una partita che consegnerà a chi si aggiudicherà la contesa nel doppio scontro,  le chiavi dell’Eccellenza.

Parte bene l’Alghero tonica molto motivata, confeziona una gran mole di lavoro, ma non riesce a finalizzare in maniera completa il gioco che a momenti è parso davvero brillante.

Squadra,  nonostante siamo nel mese di maggio inoltrato, con una stagione giocata di gran ritmo, riesce ancora a dare il massimo di sé, a dimostrazione che c’è una forma psicofisica davvero invidiabile.

Dicevamo un primo tempo davvero brillante per l’Alghero e per l’Usinese sono arrivati anche i dolori. La prima rete  una gran giocata come sempre di Stefano Mereu poi in area il pallone è passato attraverso una selva teste, con probabile deviazione. E poi ancora l’Alghero a inseguire la rete del raddoppio che arriva quasi in maniera fortuita, ma cercata, con gli avversari che protestano vibratamente all’indirizzo dell’arbitro.

Due a zero partita chiusa? Neanche un po’,  l’Usinese squadra tosta, molto organizzata, in tutti i reparti trova risorse fisiche e mentali, per trovare la rete che apre di fatto la speranza di ribaltare lo svantaggio attuale in gara due a Usini.

Soddisfatto mister Gandon, non potrebbe essere altrimenti, ma per lui la macchia dell’espulsione, doppia ammonizione, e come detto al mister ci è  parso davvero che la panchina a tratti fosse troppo elettrica, giustificato tutto dal fatto che la posta in palio era davvero alta.

Primo round per l’Alghero ma partita tutta aperta,  ci sono ancora da giocare  90 minuti. L’Alghero ha rispettato il pronostico, giocava fra le mura amiche, ma è bene si sappia che queste partite si possono decidere con giocate dei singoli imprevedibili, o con errori che purtroppo ci possono stare.

Si archivia una bella serata di calcio, regalata al numerosissimo pubblico di Alghero, con nutrita presenza di tifosi di Usini. Da sottolineare il perfetto servizio d’ordine delle  forze dell’ordine di Polizia, che hanno vigilato su tutto con la massima discrezione. Il tifo è bello sempre se non si trascende e ad Alghero ieri c’è stata una bella serata di sport e di FairPlay.

Tabellino e Cronaca

L’Alghero si aggiudica il primo round della finalissima play-off di Promozione. 2-1 in un “Pino Cuccureddu” gremito e colorato di giallorosso.

La squadra di Giandon prova sin da subito a fare la partita. Al 7’ il primo sussulto con una conclusione dal limite di capitan Mereu che il portiere ospite devia in calcio d’angolo. Al 10’ ci prova anche l’Usinese con una punizione insidiosa di Luiu che Piga neutralizza. Alghero ancora vicino al gol poco dopo il quarto d’ora con Mereu, sempre dal limite dell’area, ma Caboni salva in angolo. Poi ci prova Franchi, intorno alla mezzora, con una conclusione che sfiora la traversa. Poco dopo pericoloso Baraye, da posizione defilata, con un rasoterra che attraversa l’area di rigore senza trovare alcun compagno pronto alla deviazione vincente. I giallorossi trovano il meritato vantaggio nel secondo minuto di recupero: calcio d’angolo di Mereu, palla che viene leggermente deviata da qualche giocatore, forse anche ospite, e che finisce in rete.

A inizio ripresa arriva anche il raddoppio: bella iniziativa di Marco Carboni, che vince un contrasto e che quasi dal fondo mette un pallone sul secondo palo sul quale si fa trovare pronto Dore. Gli ospiti protestano perché reclamavano un fallo ma l’arbitro lascia correre e convalida il gol. Al 18’ l’Usinese accorcia le distanze con Spanu: sinistro dal limite e palla che prima colpisce il palo poi finisce in rete. Recrimina anche l’Alghero al 37’ per un fuorigioco piuttosto dubbio fischiato a Marco Carboni, con mister Giandon che viene successivamente espulso per proteste. Nel finale rosso anche per Tedde (Usinese).

La vittoria nei play-off e relativa promozione in Eccellenza ora passa per Usini. Servirà un’altra grande prova dei giallorossi per conquistare il grande obiettivo stagionale.

 

Courtesy Ufficio Stampa Alghero

 

ALGHERO – USINESE 2-1

 

ALGHERO: Piga, Dore, Masala, Manunta, Mereu, Urgias (35’ st P. Carboni), Ruben Feliz, Mula, Franchi, M. Carboni (41’ st Meloni), Baraye. In panchina: Pittalis, Sini, Giorgi, Spiri, Sasso, Puddu, Pinna. Allenatore: Gian Marco Giandon

USINESE: Caboni, M. Saba, Spanu, Daga, Luiu (45’ st Porcu), Gutierrez, Ferranda (13’ st Saccu), Tedde, Foddai (17’ st F. Mura), Sanna, D. Saba. In panchina: Zaccheddu, A. Mura, Capra, Nieddu, Saccu, Oggiano, Balzani. Allenatore: Gianfranco Ravot

ARBITRO: Samuele Giudice di Sassari

RETI: 47’ pt Mereu, 6’ st Dore, 18’ st Spanu

NOTE: espulsi Tedde per l’Usinese e l’allenatore Giandon per l’Alghero; ammoniti Urgias, Masala, Dore e Puddu per l’Alghero, Sanna, Luiu e Saccu per l’Usinese


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi