Giovedì 20 Giugno, aggiornato alle 18:04

Disturbi dell’alimentazione: alta formazione a Sassari

Disturbi dell’alimentazione: alta formazione a Sassari

Sassari, 26 maggio 2024 – A Sassari i migliori specialisti per la cura 
dei disturbi dell’alimentazione si sono incontrati per illustrare un 
modello di cura innovativo: la Terapia Cognitivo Comportamentale, la 
CBT-E. La Asl di Sassari ha organizzato in città una tre giorni di alta 
formazione sul tema dei disturbi dell’alimentazione rivolto agli 
operatori del Dipartimento di salute mentale della Asl n. 1 e aperto a 
tutti gli operatori della rete dei servizi regionali dedicati alla cura 
di patologie complesse come i Disturbi dell’alimentazione.

“Introduzione alla CBT-E focalizzata per i disturbi dell’alimentazione”, 
e’ il tema della tre giorni svoltasi negli scorsi giorni nella sala 
convegni della struttura sanitaria di Rizzeddu che si inseriva 
all’interno del piano Regionale “Organizzazione e implementazione della 
rete dei servizi della regione Sardegna dedicati ai Disturbi 
dell’alimentazione e della nutrizione”.

La CBT-E è il trattamento raccomandato per tutti i disturbi 
dell’alimentazione, come anoressia e bulimia nervosa, disturbo da 
binge-eating e altri disturbi dell’alimentazione, sia per gli adulti che 
per l’età adolescenziale . Il corso di alta formazione prevedeva 
esercitazioni pratiche per favorire la comprensione della metodologia, 
oltre all’analisi della teoria e delle principali procedure e strategie 
della CBT-E, che usa in modo flessibile strategie e procedure 
terapeutiche in sequenza per affrontare la psicopatologia individuale 
del paziente, in un attività di squadra volta a superare il disturbo 
dell’alimentazione, dove il paziente si trova ad essere un attivo 
partecipante nel processo di cura.

La tre giorni di formazione organizzata dalla Asl di Sassari ha visto la 
partecipazione di Riccardo dalle Grave, medico e psicoterapeuta, 
specialista in endocrinologia e in scienze dell’alimentazione, 
specializzato nel campo dei disturbi estremi legati al cibo, e che da 
trent’anni dirige l’unità di riabilitazione nutrizionale della Casa di 
cura Villa Garda. Con lui anche Simona Calugi, che nella Casa di Cura 
Villa Garda è la responsabile della ricerca clinica.

“La CBT-E ideata dal dottor Dalle Grave e dalla dottoressa Calugi é il 
trattamento considerato più efficace per tutti i disturbi alimentari, 
questo si osserva nei numerosi studi sugli esiti pubblicati in 
letteratura, tanto da venire inserita nelle linee guida Nice 2017”, 
spiega la responsabile scientifica del corso, la dottoressa Antonella 
Amadori della struttura semplice dipartimentale dei Disturbi 
dell’alimentazione della Asl di Sassari.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi