Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:29

Gianfranco Langella (DDI): aperti al dialogo per il bene della nostra terra, sosteniamo Marco Tedde Sindaco

Gianfranco Langella (DDI): aperti al dialogo per il bene della nostra terra, sosteniamo Marco Tedde Sindaco
Messaggio elettorale
Gianfranco Langella, 59 anni, scende in campo nella sua Alghero per sostenere il candidato alla carica di sindaco Marco Tedde.  Con alle spalle una consolidata esperienza politico-amministrativa, si schiera come aspirante consigliere nella lista civica “Prima Alghero”, ma con “Destra democratica italiana” (Ddi) nel cuore: il movimento nazionale costituito in Sardegna nel 2018, di cui è cofondatore insieme a un gruppo di amici di Cagliari e di Alghero e che oggi dirige come segretario nazionale.
«È un movimento trasversale – sottolinea -, che abbraccia, dal centro verso destra, tutti coloro che sono intenzionati a disegnare il futuro di questo territorio e di riflesso anche la Nazione (non a caso sul simbolo campeggia il Tricolore). Con la democrazia in primo piano, perché tutte le regole devono essere sempre rispettate».
Cresciuto masticando politica nelle file della DC passando per FdI prima di dare vita al movimento Ddi, Langella ha sempre rivolto il suo pensiero all’autonomia, all’indipendentismo, al federalismo: «Vanno insieme perché il federalismo nazionale è la materia in cui ci riconosciamo tutti. Ogni regione ha peculiarità ed esigenze diverse, per questo motivo l’autonomia può fare la differenza ed aiutare a far crescere il territorio con le sue vocazioni naturali e le idee imprenditoriali. Perché l’economia del territorio non ha e non deve avere colori politici. Siamo aperti al dialogo per il bene della nostra terra».
Pesca, artigianato, agricoltura, sviluppo economico, politiche del lavoro e del commercio, sono temi che conosce bene perché se n’è occupato da assessore comunale in diversi mandati, attuando progetti significativi e innovativi. «Come il marchio registrato di “Alghero città del riccio di mare d’Italia” – racconta -, o i “farmers market” da cui poi ha preso spunto la Coldiretti, con tutte le regole di mercato che avevo stilato col mio staff in assessorato poi traslate a livello nazionale. Tra le altre cose, ho creato anche la prima filiera di distribuzione del latte e, prendendo spunto da “Cortes apertas”, ho attivato il programma dei “Poderi aperti”, con le aziende aperte al territorio. Ho inoltre inaugurato il “Mercato del primo pescato”».
Nel lungo curriculum di Langella non passa inosservata la competenza di tecnico elettronico per simulatori di volo Alitalia, l’ex compagnia aerea di bandiera dell’Italia. Motivo per cui coltiva un sogno nel cassetto: «Portare una compagnia aerea -, stiamo ancora lavorando per portare investitori sul territorio, perché senza un adeguato sistema di trasporti aerei e marittimi non può funzionare l’economia del territorio».

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi