Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:29

VIDEO – I centristi di Marinaro dentro il Campo che diventa larghissimo. Raimondo Cacciotto è l’avversario di Marco Tedde: scommettiamo su un progetto nuovo per Alghero

VIDEO – I centristi di Marinaro dentro il Campo che diventa  larghissimo. Raimondo Cacciotto è l’avversario di Marco Tedde: scommettiamo su un progetto nuovo per Alghero

È stata definita una conferenza stampa, ma è stata la prima uscita ufficiale di Raimondo Cacciotto, candidato a Sindaco di Alghero con al proprio fianco Francesco Marinaro.
La certificazione pubblica che il polo centrista composto da “noi con Alghero”, “riformiamo Alghero” e “Sardegna al centro 2020” compie un passo decisivo e si accorda con il Campo Largo del centro sinistra.
I propri candidati nelle liste sosterranno l’esponente di Alleanza Verdi Sinistra, ufficialmente colui che lancia il guanto di sfida a Marco Tedde candidato per il centro destra.
In sala Maria Grazia Salaris ed Emiliano Piras, due Assessori in carica dell’attuale Amministrazione Conoci, poi il leader dei Riformatori algheresi Pietrino Fois, esponenti di primo piano provinciale del movimento cinque stelle, di alleanza Verdi sinistra, del Partito Democratico,  che hanno ascoltato con attenzione il discorso iniziale di Francesco Marinaro che ha ceduto poi la parola a Raimondo Cacciotto che di fatto ha lanciato la propria campagna elettorale.

Queste le sue parole: Non è facile e semplice per nessuno, fare delle scelte coraggiose.
E’ molto più semplice per ciascuno rimanere nella propria
comfort zone, invece abbiamo deciso di scommettere su un progetto politico che ha le proprie fondamenta sulla capacità di stare insieme, sulla capacità di valorizzare le nostre relazioni. E’ un progetto che non nasce negli scorsi giorni, negli ultimi giorni, ma fonda le sue radici negli anni. Perché c’è stata una legittimazione reciproca pur proveniente da schieramenti diversi, pur trovandoci da banchi opposti e contrapposti in consiglio comunale, però c’è sempre stato il rispetto fra di noi e legittimazione reciproca. Questo è importante per una classe politica che vuol guardare a una prospettiva nuova per la nostra città.

Quindi i ringraziamenti di Raimondo Cacciotto a Francesco Marinaro seduto al suo fianco, a tutte le forze politiche presenti nella sala di villa Mosca. Ed ha proseguito Raimondo Cacciotto: siamo qua per lanciare un progetto nuovo per Alghero, che guarda ad una coalizione che  aldilà delle singole esperienze, vuole mettere in campo la capacità di stare insieme, la capacità di sognare orizzonti importanti per la nostra comunità.
Qualcuno parla di
minestrone ma io dico,  sapete quante volte ci hanno chiesto di collaborare fra forze politiche su schieramenti contrapposti, ora che lo facciamo qualcuno ha il coraggio di parlare di minestrone,  dimenticando che è colui che ha diviso, che ha contrapposto forze politiche presenti in consiglio comunale, che era presente come forza politica nell’ultima consiliatura con importanti deleghe in giunta, con importanti enti al governo della nostra città.  E se non si è avuto la capacità di fare squadra qualche domanda se la dovrebbe fare, e dovrebbero farle i cittadini, che dovrebbero guardare con fiduci a chi ha il coraggio di andare oltre gli schieramenti , e mettersi insieme per un progetto comune di rilancio della nostra città.
Questa è la scommessa elettorale. La mia storia politica e personale parla di unità, parla di moderazione, parla di capacità di stringere relazioni e di stare insieme. Credo che questo debba essere il presupposto della prossima amministrazione e lo faremo insieme. Nelle campagne elettorali ci si riempie spesso la bocca parlando di giovani,  però ai giovani quasi mai si dà la possibilità di assumere le responsabilità, quasi mai si è in grado di accompagnarli, di sostenerli, credo che la scelta invece fatta dai nostri amici, di convergere su di me, come le altre forze politiche che sono già presenti nel Campo Largo, rappresentano non solo a parole ma concretamente la voglia di rinnovamento che c’è in questa città, e  lo rappresentiamo non solo con la scelta del candidato a sindaco che ha 45 anni,  ma con i miei coetanei che sono presenti nelle nostre liste,  tanti giovani e questo è un segnale davvero importante di rinnovamento e rinnovata fiducia e speranza che possiamo dare alla nostra città.
L’altro fattore è l’unità di intenti con la regione Sardegna. Con chi si deve relazionare maggiormente un ente locale se non con la regione Sardegna?  Altro che il governo centrale! E’ la regione Sardegna il nostro riferimento centrale. Siamo in una congiuntura epocale straordinaria con cinque assessori del Nord ovest  della Sardegna rappresentati in giunta. A Cagliari troveremo le porte aperte e non ci sarà neanche bisogno di bussare perché ci aspetteranno per realizzare
sogni concreti per la nostra città”.
Raimondo Cacciotto chiude fra gli applausi e la campagna elettorale da oggi prende ufficialmente il via.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi