Sabato 20 Luglio, aggiornato alle 11:02

L’Alghero non sbaglia più, la Nuorese pure e il punto di vantaggio serve per stare in vetta da sola

L’Alghero non sbaglia più, la Nuorese pure e il punto di vantaggio serve per stare in vetta da sola

Quando ormai il campionato sta per giungere a conclusione, e ormai le gare si disputano nell’arco di pochi giorni, i risultati delle partite rivestono particolare importanza, sia per il primato che per la retrocessione. Succede così, che a distanza relativamente vicine qualche soluzione che alla vigilia poteva considerarsi scontata, nella realtà dei fatti si rivela il contrario di quanto pronosticato. Non solo, le gare delle blasonate e parliamo di Nuorese, Alghero e Usinese, che avrebbero dalla loro fattori incontrovertibili, ogni avversaria diventa un ostacolo insormontabile. Certo ogni gara ha la sua storia, ed è così che per la gloria di un giorno anche le formazioni meno attrezzate, possono riuscire a rovinare una intera stagione agonistica.

Tornando sul campionato, la capolista Nuorese, va in Gallura e punisce il Luogosanto infliggendo ai padroni di casa un 3 a 1, confermando il suo ruolo di primatista a quota 74. L’Alghero, non da meno si è presentata al Basilio Canu, e con i locali del Sennori non fallisce l’obiettivo, battendo l’undici allenato da Nieddu per 2 a 1, le reti siglate nella ripresa da Capitan Mereu su punizione e da Franchi su calcio di rigore. Alghero ancora in ritardo di una lunghezza a 73. Chi conferma quanto anzidetto è l’Usinese anch’essa impegnata in trasferta in quel di Sassari contro la Lanteri, manca la vittoria e con un pareggio 2 a 2 rallenta la sua scalata in graduatoria siglando quota 69 punti. La prossima di campionato le prime della classe saranno impegnate tra le mura amiche, rispettivamente la Nuorese con lo Stintino, l’Alghero con la Lanteri Sassari (46) e l’Usinese contro la Macomerese. Macomerese che proprio con lo Stintino, non è riuscita a portare via la vittoria e che l’undici di Mister Lampis le ha imposto il pari per 2 a 2. Ora la formazione di Scoto vanta 60 in graduatoria, seguita dal Coghinas 51 corsaro in trasferta per 2 a 1 nei confronti del malcapitato Bonorva, ormai relegato alla quartultima posizione in classifica in compagnia dell’Abbasanta 33. Ovodda in gran forma, ne rifila 2 alla Montalbo, e pian piano da cenerentola della classe da qualche giornata naviga in acque più tranquille.  Montalbo 45 punti. Il Tuttavista sul proprio terreno non riesce a fermare il Fonni e si deve accontentare di un pareggio 1 a 1, la formazione di Galtellì agguanta il Luogosanto in classifica a quota 39, seguita da Sennori 38, Stintino 37. Concludiamo la panoramica con il Santa Giusta che vince il confronto con l’Abbasanta per 3 a 1, rimpinguando così la sua classifica e agguantando in graduatoria l’Ovodda a quota 35. La partita tra Posada e Porto Torres, è stata sospesa nella ripresa dal direttore di gara, quando i turritani erano in vantaggio per una rete a zero, rete siglata nel corso della prima frazione di gioco.

 

Prossimo Turno – 33ª di Campionato 16ª di ritorno.

 

Domenica 5 maggio 2024 ore 16:00;

 

Abbasanta – Ovodda; Alghero – Lanteri Sassari; Bonorva – Santa Giusta; Coghinas – Sennori;

Fonni – Posada; Nuorese – Stintino; Porto Torres – Luogo Santo; Montalbo – Tuttavista;

Usinese – Macomerese.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi