Lunedì 17 Giugno, aggiornato alle 9:16

Comunali – Ora in campo ci sono tre candidati a Sindaco, e il PsdAz mantiene il silenzio, dove si collocherà?

Comunali – Ora in campo ci sono tre candidati a Sindaco, e il PsdAz mantiene il silenzio, dove si collocherà?

Ieri si è consumato lo strappo tra il Campo Largo e un Polo Centrista che con i partiti Riformiamo Alghero, Noi con Alghero e Sardegna al Centro 20 20 hanno annunciato la creazione di un polo che punta alla candidatura Sindaco di Francesco Marinaro (LEGGI).

Dopo che il Campo Largo aveva rotto gli indugi e aveva puntato decisamente su Raimondo Cacciotto (LEGGI), nonostante le frizioni e il tentativo di frenata arrivate abbondantemente oltre il tempo limite, ieri proprio il Polo centrista in una nota stampa dichiarava il suo intento, di fatto allontanandosi, per il momento, dal Campo Largo con il quale sino a pochi giorni fa era dialogante, schiarendo, di colpo, l’orizzonte politico locale
Tre quindi ad oggi i candidati a Sindaco in campo, uno per il centro destra con Marco Tedde, uno con il Campo Largo che vede candidato Raimondo Cacciotto e ora il polo centrista che propone Francesco Marinaro.
Un gioco delle parti ora più chiaro, dove l’ago della bilancia, nella campagna elettorale che porterà gli algheresi al voto, potrebbe essere proprio il polo centrista.
Un mischiar le carte ancora più accentuato, dove tre partiti che oggi amministrano la città con il centrodestra, di fatto si smarcano da questo, si ripropongono all’elettorato con una loro proposta politica. Una proposta politica che non può certamente guardare al passato, rescisso, ma che li obbliga necessariamente a parlare solo e unicamente di futuro.
In queste ore emerge in tutta evidenza  che il Partito Sardo d’Azione per il momento si è sfilato. Silenzio da parte dei quattro mori algheresi, gli annunci di importanti agenzie di stampa, ad oggi non trovano conferma.
Il Partito Sardo d’Azione è combattuto, deve assolutamente fare una scelta di campo che non implichi necessariamente una contrapposizione frontale contro i dirigenti del partito.
A Cagliari e a Sassari il Partito Sardo d’Azione si è schierato a destra, ad Alghero aveva trovato collocazione nell’area centrista, ma nel comunicato stampa di ieri di questa area Politica, il PSdAZ non compare.
E sono ore decisive, perché sia noto che il Segretario del Partito Sardo d’Azione aveva lasciato mani libere ai militanti nelle sezioni periferiche, e ad Alghero proprio questo era avvenuto, ma ora c’è da fare una scelta netta per scegliere da quale parte stare, perché ad oggi, manca un documento ufficiale dei quattro mori Algheresi che indichi il suo posizionamento.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi