Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:29

Alguerunners , Sos Iddanoesos e Runfast a sostegno della ricerca al fianco di AIL

Alguerunners , Sos Iddanoesos e Runfast  a sostegno della ricerca al fianco di AIL
Alguerunners , Sos Iddanoesos e Runfast  a sostegno della ricerca al fianco di AIL.
È arrivata a Sassari la staffetta della solidarietà “Run4Hope”, organizzata a sostegno dell’AIL, raccogliendo fondi a favore della ricerca contro le leucemie, linfomi e mieloma.
Run4Hope, anche quest’anno ha rappresentato un entusiasmante Giro d’Italia strutturato in staffette podistiche non competitive organizzate in forma sincrona Regione per Regione, che ha fatto viaggiare idealmente e materialmente il testimone Run4Hope per tutto il territorio nazionale. La partenza dell’edizione 2024 è avvenuta sabato 13 aprile contemporaneamente in tutte le Regioni italiane, in Sardegna a Cagliari, alla presenza delle autorità e della stampa locale, e si è conclusa a Sassari nella cornice di piazza Italia in occasione della Corsa in Rosa, al termine di un appassionante percorso attraverso i luoghi più belli della nostra isola domenica 21 aprile.
Importante è stato il numero delle società e dei podisti che si sono alternati nelle diverse tappe sarde, i chilometri finali sono stati percorsi partendo da Bosa passando per Villanova lungo la strada panoramica e sui promontori costieri, dagli atleti di Sos Iddanoesos e quelli della sezione Arbitri di Nuoro: Dionigia e Giuseppe Meloni, Gianni Pinna, Marcello Zanza, Vincenzo Monti, Antonio e Angelo Marras, Pietro Casula e Raffaele Idda, questi ultimi hanno portato il testimone ad Alghero e consegnato agli atleti padroni di casa dell’Alguerrunners: Salvatore Ballone, Antonio e Salvatore Morittu, Franco Chessa, Francesco Messina, Roberto Uda, Salvatore Nuvoli, Riccardo Burruni e Antonello Carta, con Fabio Ciocca ospite d’eccezione della società Bergamasca GS Avis Treviglio, che nella giornata di domenica hanno percorso l’ultima tappa dalla città catalana sino a Sassari dove il testimone è stato consegnato a Nicolo Spano e Antonello Porqueddu della Runfast per l’arrivo in Piazza Italia.
È stato raggiunto a pieno l’obiettivo prefissato dagli organizzatori e dalle società che vi hanno partecipato coniugando sport e solidarietà in un evento unico in Italia.

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi