Domenica 21 Luglio, aggiornato alle 17:59

La Polizia di Stato arresta due uomini per furto aggravato in concorso

La Polizia di Stato arresta due uomini  per furto aggravato in concorso

Nel rispetto dei diritti della persona indagata e della presunzione di innocenza, per quanto risulta allo stato, salvo ulteriori approfondimenti e in attesa del giudizio, si comunica quanto segue.

Nella notte del 18 aprile personale della Sezione Volanti della Questura di Sassari traeva in arresto due uomini ritenuti responsabili del reato di furto aggravato in concorso perpetrato in abitazione.

In particolare, durante la notte la Sala Operativa riceveva una segnalazione inerente la presenza di due individui sospetti che fuoriuscivano furtivamente da una villetta ubicata nel quartiere di Sant’Orsola e si dileguavano utilizzando delle biciclette.

Immediatamente le Volanti si recavano sul posto e perlustravano le vie limitrofe a quella dell’abitazione rinvenendo, poco dopo, i due soggetti segnalati. Prontamente fermati, i due, già noti per i numerosi precedenti ed in quanto gravati dal Provvedimento dell’Avviso Orale del Questore, venivano interrogati circa la loro presenza in quella zona ed in merito alla moltitudine di attrezzi e oggetti da lavoro che portavano al seguito all’interno di alcune buste rigide. Non fornendo giustificazioni convincenti, venivano dunque accompagnati nei locali della Questura e sottoposti a perquisizione, con rinvenimento sulla persona di arnesi atti allo scasso.

I contestuali accertamenti condotti dagli operatori di Polizia permettevano di appurare che i malfattori, forzandone una porta d’ingresso, si introducevano all’interno della villetta ed asportavano la refurtiva sopraindicata.

Per i fatti di cui sopra, i due venivano tratti in arresto per furto aggravato in concorso ed associati presso le Camere di Sicurezza della Questura, a disposizione dell’A.G., in attesa di convalida.

Inoltre, i due venivano deferiti in stato di libertà per il reato di ricettazione in relazione alle biciclette utilizzate dagli stessi.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi