Domenica 21 Luglio, aggiornato alle 17:59

VIDEO – La Fc Alghero compie un altra impresa, va in 1^ Categoria dopo aver vinto il campionato

VIDEO – La Fc Alghero compie un altra impresa, va in 1^ Categoria dopo aver vinto il campionato

Il commento

Vince la FC Alghero pe 2 a 0 e vince il campionato. Tutto scritto sin dall’esordio, c’era solamente da attendere la certificazione che è arrivata oggi. 24 Vittorio su 25 partite giocate un solo pareggio e una sconfitta per questa squadra e la bellezza di 101 goal segnati è appena 18 subiti. Sono numeri impressionanti di una squadra che finisce a 73 punti la sua corsa che la porta dritta in Prima categoria. Tutto secondo programma dicevamo, e infatti la pianificazione della FC Alghero, passava proprio attraverso la fondazione da zero, prima in terza categoria, dove ha sbaragliato il campo, poi in seconda categoria, quella di quest’anno, dove di fatto avversari e eccezione fatta per il Bottida, non potevano certo contrastare il passo dell’Alghero. E all’ora di questa squadra che ha vinto tante partite con molte marcature si incomincerà a parlare anche in Prima Categoria, non prima di aver detto che, da oggi in poi, il cammino, in tutti i sensi, di questa società prenderà un altro percorso. Il percorso che attende la FC Alghero passa prima di tutto attraverso la possibilità di poter giocare nella città della quale porta il nome, e non a Olmedo, facendola diventare una squadra del territorio certamente, ma un po’ meno di appartenenza nella Riviera del Corallo. Ed ancora più difficile è il compito che si accollerà il direttore sportivo Gianluca Marras che da domani dovrà incominciare a tessere i fili per programmare la costruzione di una nuova squadra, quella che dovrà giocare in prima categoria e a scanso di equivoci, bisogna subito mettere in chiaro che ora il lavoro che attende la FC e il suo staff è davvero complicato. La prima categoria annovera squadre attrezzate, giocatori di esperienza e di scontato c’è davvero poco. La FC Alghero, ormai è diventato un brand, punta a consolidare la propria posizione, ritagliata in questi due anni di presenza nei campionati dilettantistici sardi, dove ha mostrato non solo una robusta intelaiatura tecnica, ma ha dato ampia prova di una struttura solida soprattutto dal punto di vista societario e dell’organizzazione. Ora dopo gli inevitabili festeggiamenti, insieme al Tecnico Peppone Salaris confermato, si predisporrà gruppo di lavoro con la possibilità di contattare i giocatori graditi sia al tecnico che alla società. Da domani la FC Alghero dovrà fare i conti persino con la grande pubblicità che si è ritagliata. Il binomio con la Nobento è indiscutibile, perché il motore di tutto questo è stato Andrea Alessandrini, chiamato a dare una squadra a una città dopo lustri di assenza dal calcio che contava. Ora ad Alghero c’è persino concorrenza sono due le società che si muovono ad alti livelli, hanno forse obiettivi comuni, che si chiamano crescita e raggiungimento del calcio che conta. E l’ebbrezza vissuta stasera da Alessandrini, lanciato in aria dai suoi giocatori, è di quelle che rimangono per sempre, compresa quella di riprovarla, quanto prima.

Tabellino e cronaca

Con la vittoria per 2 – 0 sul Borore nell’ultima giornata di campionato, la Fc Alghero vince il campionato di Seconda Categoria (girone E). Al comunale “Pintore – Caddeo” di Olmedo è andata in scena una grande
festa giallorossa alla quale non è voluto mancare il presidente Andrea Alessandrini.

“Una grande festa dedicata ai bambini e alle loro famiglie”, ha sottolineato il massimo dirigente algherese. Dal punto di vista tecnico, la partita di ieri è stata gestita a proprio piacimento dalla Fc Alghero, con il Borore che ha comunque messo in mostra delle buone trame di gioco e una difesa solida.

Per la cronaca, il primo tiro in porta è arrivato al 20′ con Carlo Pintus che, dalla trequarti, ha fatto partire un tiro trovando l’estremo ospite pronto a bloccare. Sempre Pintus protagonista al 25′ con un calcio di punizione centrale, facile preda di Volpicelli. Al 33′ ci ha provato Nemore su punizione con la palla fuori di poco. Al 34′ Fc Alghero in vantaggio: Pintus scodella un cross in area per Raimondo Serra che di testa supera Volpicelli.

FC Alghero vicino al raddoppio al 43′ con Raimondo Serra che, a tu per tu con l’estremo difensore ospite, ha preferito crossare in mezzo all’area anziché calciare in porta.
Si va al secondo tempo e al 49′ la Fc Alghero va vicino al raddoppio prima con Pintus poi con Cherchi che trovano la difesa ospite pronta a chiudere ogni varco. Algheresi in avanti alla ricerca del secondo gol, ma l’attenta retroguardia ospite concede pochi spazi. Al 62′ è il Borore a rendersi pericoloso con un colpo di testa di Muscau sul quale Francesco Serra ci mette una bella pezza, deviando la palla lontano di pugno. Al
68′ contropiede della Fc Alghero con Cherchi che lancia Pintus, quest’ultimo supera un avversario, ma, ancora una volta, Volpicelli blocca. Bel tiro di Depalmas al 76′ e ancora bravo il portiere ospite Volpicelli che allontana la minaccia. FC Alghero ancora vicino al gol con Nemore e, a seguire, con Correddu che, con un gesto atletico da applausi, colpisce la traversa in rovesciata. All’81’ Pintus va vicinissimo al gol calciando a botta sicura con la difesa ospite che blocca sulla linea di porta. Un minuto dopo è la volta di Nemore che in diagonale da sinistra sfiora la base del palo destro. Infine, all’85’, dopo diversi tentativi, la FC Alghero sigla il 2-0 con capitan Carlo Pintus su punizione dal limite. Bella esecuzione sulla quale nulla può il pur bravo Volpicelli. Al triplice fischio dell’arbitro Nonna di Sassari via ai festeggiamenti con la squadra che è andata a raccogliere gli applausi dei propri tifosi e delle famiglie.

“Per la società giallorossa – come annunciato dal presidente Andrea Alessandrini e dal vice Gianluca Marras – dopo i doverosi festeggiamenti, è tempo per programmare il prossimo campionato di Prima Categoria dove la Fc Alghero punta ad essere protagonista”.

 

Fc Alghero: Serra Francesco, Depalmas (43° st Cariga), Cingotti (43° st Moretti), Correddu, Sanna, Gnani,
Nemore (43° st Campus), Delias, Cherchi (43° st Finca), Pintus, Serra Raimondo (39° st Carbone).
Allenatore : Salaris
A disposizione: Bellinzis, Lobrano, Ardu, Piga.
Borore: Volpicelli, Pinna, Scintu, Casti (43° st Fancellu), Deriu, Soru Gianluca, Porcu Marco, Soru Fabio, Bonu,
Muscau, Porcu Andrea (2° st Fozzi).
Allenatore: Mauro Trazzi
Arbitro: Nonna di Sassari
Ret: 34° Serra R., 85° Pintus

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi