Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 11:27

Candidatura di Marco Tedde: non sono “chair à canon”, pronto a farmi da parte

Candidatura di Marco Tedde: non sono “chair à canon”, pronto a farmi da parte

Il centro destra algherese è una autentica pentola a pressione. Capace di rendere i contenuti gradevoli , ma pronta a scoppiare. E i contenuti, per intenderci sono i partiti che la compongona ( la pentola appunto).

Nel volgere di 48 ore, perché di questo si parla, l’orizzonte politico algherese al posto di essere sereno, si è addensato di nubi, che minacciano fulmini e saette.

Oggi si registra una accelerata in senso negativo dai risvolti niente affatto scontati.

Quello che è stato il candidato a Sindaco di Alghero, voluto dal tavolo politico Provinciale e ratificato a livello Regionale,  presentato sabato a Sassari nel corso di una affollata conferenza stampa, ovvero Marco Tedde, oggi si mostra molto contrariato.

Non sono “chair à canon” – dichiara –  una affermazione che racchiude molto di più del significato notoriamente attribuito a questo detto. Marco Tedde ad essere carne da cannone non ci pensa proprio.

E il suo stato d’animo è derivato dal fatto che la sua nomina avvenuta ufficialmente in un tavolo politico provinciale e poi regionale, di fatto sia disattesa dai partiti a livello locale. Ed è rimasto sorpreso in negativo dell’opposizione alla sua candidatura ad Alghero, e non usa mezzi termini nell’affermare che è pronto a lasciare l’investitura  ricevuta.

Ad oggi  ci sono  grandi azionisti nell’area  di centrodestra ad Alghero, come  i Riformatori, e la lista civica di Noi con Alghero e un gran pezzo di Fratelli d’Italia, zoccolo duro indubbiamente dell’area, con un bacino di voti ragguardevole, di traverso.

Marco Tedde non fa un mistero nel sostenere  che la sua accettazione è avvenuta subordinata al fatto che tutto il centro destra  algherese, lo sostenesse.  “Ad oggi invece non si registra ad unanimità, anzi il fronte polemico si alza di tono e risulta essere persino aggressivo. La partita è arrivata al capolinea , afferma , non c’è un segnale di senso di appartenenza a una coalizione di Centro destra, ci sono segnali che portano alcuni partiti a cercare altre strade. Rilevo che non c’è unitarietà di intenti, e rilevo, nei fatti, che la politica locale sconfessa le scelte e le decisioni dei dirigenti Provinciali e Regionali.  Non me la sento di essere oggetto di un tiro al bersaglio –  afferma  Marco Tedde – fare il sindaco a qualunque costo non mi interessa, siamo attesi da una campagna elettorale molto impegnativa, che richiede notevoli dispendi di energie, se questi sono i chiari di luna iniziali, non ho la minima remora a dichiarare che non sono disponibile”.

Una situazione complicata, dalla quale non si riesce a capire come se ne verrà fuori, e se non c’è omogeneità rispetto agli accordi presi dal Cdx, di Marco Tedde candidato a Sindaco, si dovrà parlare al passato.

Chiaro il pensiero dell’ex Consigliere Regionale di Forza Italia, ma non si può sottacere che rischiano di saltare persino gli accordi che riguardano non solo Sassari ma anche Cagliari.

A Sassari il Candidato a Sindaco, il Magnifico Rettore Gavino Mariotti è in quota a Fratelli d’Italia, a Cagliari Alessandra Zedda è candidata in quota Lega, ad Alghero la nomina è in capo a Forza Italia, e i Riformatori, in questi accordi non sono fuori, anzi li hanno sottoscritti perché l’orizzonte prospettico riguarda candidature alle Europee, date per certe.

Quindi ? Si capisce perchè il Centro destra algherese è un pentola a pressione. Se non si attiva la valvola di sfiato, l’esplosione è inevitabile.

nella foto di Coprtina il tavolo Provinciale di Sabato. Da sx per l Lega Vincenzo Corrias, per Forza Italia Nanni Terrosu, per i Riformatori Sardi, Fabio Pala, per Fratelli d’Italia la coordinatrice Barbara Polo, per l’UDC Lelle Salvatore.

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi