Mercoledì 24 Aprile, aggiornato alle 21:38

Ittiri – All’Assessora Angela Desole revocate le deleghe dal Sindaco Antonio Sau: era candidata alle regionali a sostegno di Paolo Truzzu. “conosceva la mia appartenenza ai Riformatori”

Ittiri – All’Assessora Angela Desole revocate le deleghe dal Sindaco Antonio Sau: era candidata alle regionali a sostegno di Paolo Truzzu. “conosceva la mia appartenenza ai Riformatori”

Di seguito le dichiarazioni della Sig.ra Angela Desole, da qualche giorno ex assessore e Vicesindaco di Ittiri in quanto le sono state revocate le deleghe dal Sindaco Antonio Sau. Angela Desole ne parla, aggiungendo e puntualizando quanto avvenuto, perchè tutti siano a conoscenza dell’accaduto.

Non credo sia necessario elencare i risultati ottenuti in ambito amministrativo perché, ne sono certa, tutta la comunità ittirese conosce e riconosce il mio impegno civico da assessore e vicesindaco di Ittiri. I frutti del mio lavoro sono la conseguenza di una solida, costante e produttiva collaborazione con i colleghi amministratori, con gli uffici comunali e con i riferimenti regionali della legislatura appena terminata. Penso che i quasi 994 voti presi, di cui 701 a Ittiri, alle elezioni regionali appena trascorse nella lista dei Riformatori Sardi, siano la certificazione di quanto sopra.

E cosa fa il Sindaco Antonio Sau? Mi rimuove dalla carica di assessore e Vicesindaco!

Come riportato nel decreto n.3/2024 del 26 marzo a firma del Sindaco Sau, ecco le motivazioni: “vicende politiche determinatesi nell’ultimo periodo in seno all’intero gruppo di maggioranza consiliare, provocate dalla candidatura dell’Assessore – Vicesindaco Desole alle elezioni regionali del febbraio scorso a sostegno del candidato Presidente di Fratelli d’Italia, Paolo Truzzu, in contrapposizione dunque alla coalizione di centro-sinistra che governa li Comune, hanno evidenziato e fatto trasparire differenze politiche significative che hanno indebolito e compromesso il rapporto fiduciario tra il sottoscritto Sindaco e l’Assessore e Vicesindaco Desole, avviato positivamente con la vittoria alle consultazioni popolari del 25/26 ottobre 2020“.

 

A questo punto mi preme evidenziare e ricordare, per chiarezza nei confronti dei miei elettori, per dovere di cronaca e per l’onestà intellettuale che mi contraddistingue, che:

  • il gruppo che ci ha portato alla guida del Comune di Ittiri nel 2020, e che ha consentito ad Antonio Sau di riconfermarsi Sindaco, era una lista civica dal nome “Uniti per fare” senza alcuna appartenenza partitica e politica;
  • nelle elezioni comunali del 2020 sono stata la più votata di Ittiri con ben 832 voti che certamente sono stati determinanti per la vittoria della lista civica “Uniti per fare” a sostegno di Antonio Sau sindaco;
  • che Antonio Sau, nel momento in cui si è formata la lista civica “Uniti per fare”, conosceva molto bene la mia appartenenza politica, visto e considerato che dal 2017 sono la coordinatrice cittadina del partito dei Riformatori Sardi e che nel 2019 sono stata candidata alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale con ben 950 preferenze di cui 670 nel Comune di Ittiri;
  • che il sindaco Antonio Sau, nel suo primo mandato, ha partecipato ed è intervenuto ad un coordinamento territoriale del mio partito tenutosi a Ittiri il 14 dicembre 2019.

 

Stabilito che la mia appartenenza era nota, e che “Uniti per fare” era una lista civica che ha accolto tante persone le quali, come unico interesse, avevano il buon governo della nostra città a prescindere da posizioni politiche, perché mi si accusa di una candidatura in contrapposizione ad una coalizione di centro-sinistra? E perché il sindaco ha deciso di attribuire a “Uniti per fare” una collocazione politica? Forse per giustificare la sua candidatura alle scorse elezioni regionali nelle fila del Partito Democratico a sostegno di una candidata del Movimento 5 Stelle?

 

Ma soprattutto, visto che oggi mi vedo esautorata dal mio incarico amministrativo, mi domando: sono questi i principi progressisti di democrazia e uguaglianza della sinistra? E cosa è cambiato rispetto al 2019, quando in una situazione analoga, nonostante le richieste di alcuni consiglieri comunali, il sindaco ha deciso di non revocare le deleghe ad un assessore candidatosi alle elezioni regionali con una lista di centro destra?, conclude  le dichiarazioni Angela Desole, da qualche giorno ex assessore e Vicesindaco di Ittiri.

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi