Martedì 23 Luglio, aggiornato alle 17:33

Incendio Cpr Macomer, Irene Testa: situazione ingestibile se non si cambia normativa

Incendio Cpr Macomer, Irene Testa: situazione ingestibile se non si cambia normativa

CAGLIARI, 25 marzo – Questa notte un incendio è scoppiato in uno dei blocchi del Centro di permanenza per rimpatri di Macomer. Le fiamme sarebbero partite da alcuni materassi. “Da oltre due mesi ho scritto al Comitato prevenzione della Tortura Onu per chiedere una visita al cpr di Macomer – ha dichiarato la Garante regionale delle persone private della libertà della Sardegna Irene Testa. “Al momento non ci sono state risposte.

Stamattina ho avuto modo di parlare con il Prefetto di Nuoro che sta gestendo la situazione per poter consentire agibilità abitativa ai trattenuti nel centro. La situazione esplosiva non è da imputarsi certamente alla gestione ma al decreto Cutro e al regolamento Lamorgese. Chi deve rimanere di fatto in condizioni detentive per 18 mesi senza poter svolgere nessun tipo di attività all’interno del centro e senza aver commesso alcun reato viene preso dalla disperazione e scoramento, situazioni che poi sfociano in gesti disperati. Purtroppo ogni eventuale ulteriore pressione e richiesta di repressione dei comportamenti più a rischio, in questo contesto, poco potranno fare verso le criticità se non si affronterà il problema alla radice”, chiude Testa.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi